Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 993
VITTORIA - 12/01/2011
Attualità - Vittoria: la crisi dell’occupazione non risparmia nessun settore

Icom, ai 3 operai licenziati non pagate tre mensilità

La Cgil interviene a sostegno dei 3 lavoratori Icom licenziati e senza 3 stipendi pagati: novembre, dicembre e tredicesima: Il segretario Lattuca: «Siamo pronti a incatenarci davanti ai cancelli della discarica»

A casa, senza lavoro e senza 3 mensilità arretrate dal 14 dicembre 2010. Sono i 3 lavoratori della Icom, la società che gestisce la discarica di contrada Pozzo Bollente a Vittoria. Sono stati licenziati perché sono stati sospesi i lavori della costruzione della quarta vasca della discarica sub-comprensoriale. A denunciare questo stato di crisi, la segreteria provinciale della Cgil con una nota a firma di Giovani Lattuca.

La Cgil torna a occuparsi del problema inviando una lettera alla Icom, all’Ato ambiente, al sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia e al prefetto di Ragusa. Dopo l’invito a riassumere i 3 lavoratori non è successo nulla. Ma c’è di più, i 3 lavoratori non hanno ancora percepito il pagamento di 3 mensilità: novembre, dicembre e la 13esima.

Davanti alla disperazione dei 3 lavoratori, i sindacati preannunciano: «Se lo stato di disagio dei lavoratori dovesse persistere, la scrivente organizzazione sindacale adotterà assieme ai lavoratori licenziati, azioni sindacali anche eclatanti, non escluso l’incatenamento davanti ai cancelli dell’ATO – Ragusa – Ambiente e davanti al portone del Comune di Vittoria».