Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:10 - Lettori online 918
VITTORIA - 02/01/2011
Attualità - Vittoria: il Consiglio comunale ha ratificato l’accordo amministrazione-sindacati

Fine del precariato a Vittoria, esempio di responsabilità amministrativa

Gli ex Lsu ex Puc chiudono anni di tribolazioni è trovano lavoro definitivo. Soddisfatti l’assessore al Personale Giovanni Macca e il sindaco Giuseppe Nicosia Foto Corrierediragusa.it

Gli ex Lsu ex Puc chiudono anni di tribolazioni è trovano lavoro definitivo. Soddisfatti l’assessore al Personale Giovanni Macca e il sindaco Giuseppe Nicosia. Un atto consiliare di grande responsabilità. Il Consiglio comunale di Vittoria alla fine dell’anno appena passato ha ratificato l’accordo tra amministrazione comunale e sindacati aziendali per garantire il rinnovo dei contratti del personale stabilizzato (ex Puc ed ex Lsu) con orario intero ed a tempo indeterminato.

"Tale atto – spiega l’assessore al Personale Giovanni Macca – costituisce la positiva conclusione di una contrattazione con i sindacati aziendali, in quanto la stabilizzazione così come fatta in precedenza impegnava le risorse di spesa per 15 ore settimanali per il Comune e per 9 ore settimanali per la Regione per gli ex Lsu, per un totale di 24 ore, e per 15 ore settimanali per il Comune e 17 ore per la Regione per un totale di 32 ore per gli ex Puc; la novità consiste nel fatto che l’amministrazione comunale, grazie ad accantonamenti provenienti dai pensionamenti, è stata in grado di utilizzare tali risorse sia per i concorsi esterni, sia per un aumento di 4 ore per tutti i lavoratori stabilizzati; pertanto, gli ex Lsu avranno la possibilità di lavorare per 28 ore settimanali, mentre gli ex Puc per 36 ore. Tale integrazione comporterà, così come previsto dalla legge, il rinnovo dei contratti stessi".

I sindacati aziendali hanno chiesto che tali nuovi contratti siano a tempo indeterminato. «La proposta –afferma Macca- è stata condivisa e deliberata dall’amministrazione comunale che ha, di conseguenza, predisposto un atto d’indirizzo amministrativo-contabile, quello approvato dal massimo consesso cittadino, con il quale impegna le somme derivanti dai futuri pensionamenti per garantire la continuità della prestazione a tutto il personale stabilizzato qualora, nel 2015, la Regione non dovesse confermare l’erogazione dei contributi a suo carico. In tal modo si garantisce la continuità lavorativa a centinaia di dipendenti, non più precari. Ringrazio il direttore generale del Comune Salvatore Troia e a quanti hanno contribuito al raggiungimento di questo splendido risultato. Sono felice – ha concluso il sindaco Giuseppe Nicosia - che al Comune di Vittoria si sia definitiva chiusa l’era del precariato»!

Nella foto il sindaco con i precari stabilizzati