Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1150
VITTORIA - 28/11/2010
Attualità - Vittoria: l’assessorato alla Cultura prepara iniziative per il 2011

Turismo, l´assessore D’Amico cerca nuovi partners al Nord

Visita a Pietrasanta (Toscana) e a Venezia per gemellare Vittoria con altre città d’arte
Foto CorrierediRagusa.it

L’assessore alla Cultura, Turismo e Centro storico Luciano D’Amico (nella foto con l´artista Igor Mitoraj) varca i confini municipali e regionali per gemellare Vittoria con realtà di grande pregio artistico e culturale. A Venezia e a Pietrasanta (Toscana), per gettare le basi di un progetto artistico molto ambizioso per l’anno che verrà. Un percorso di iniziative culturali da avviare per il 2011.

«A Pietrasanta, comune in provincia di Lucca – dichiara l’assessore D’Amico – ho incontrato il sindaco Domenico Lombardo al quale ho parlato di Vittoria e delle iniziative più importanti che in questi anni di amministrazione abbiamo posto in essere per il rilancio turistico, culturale e di immagine della Città. Ho scelto Pietrasanta perché incarna l’idea della città quale galleria d’arte a cielo aperto, un’idea che mi piacerebbe riproporre qui da noi. Non solo il sindaco Lombardo si è detto felice di avviare scambi culturali fra le nostre comunità, ma si è reso addirittura disponibile a stringere una intesa che possa confluire in un protocollo di gemellaggio con Vittoria».

Al palazzo di Città della città toscana D’Amico ha incontrato Manrico Nicolai, ex sindaco di Pietrasanta e presidente de La Versiliana Festival. Sempre a Pietrasanta, divenuta ormai patria di artisti di fama internazionale, incontrato scultori prestigiosi.

«In particolare- afferma D’Amico- Girolamo Ciulla, di origine siciliana, un artista che ha iniziato ad esporre a soli 17 anni e che oggi può vantare mostre personali di rilievo in tutto il mondo; Igor Mitoraj, di origine polacca e di fama internazionale per le sue grandi istallazioni poste nei siti più famosi delle grandi città e le cui opere si possono ammirare anche al British Museum e a Canary Wharf a Londra; a Bamberg; in Cracovia; a La Dèfence di Parigi; al Museo degli Uffizi e al Giardino di Boboli a Firenze; a Piazza del Carmine e al Teatro alla Scala a Milano; a Piazza Monte Grappa e Piazza Mignanelli a Roma. A Venezia ho invece incontrato il pittore bosniaco Safet Zec, che è stato definito forse il più importante rappresentante della riflessione sulla tragedia di un popolo, e sulle sconfinate possibilità della pittura da un lato di partecipare al suo strazio, dall’altro di fornire letture poetiche di un mondo quotidiano.

«E’ stato un viaggio davvero importante e di cui mi ritengo molto soddisfatto e spero, nel più breve tempo possibile, di concretizzarlo con l’annuncio dei primi eventi già calendarizzati, che faranno della nostra, una città di avanguardia e un punto di riferimento importante nel panorama culturale di tutto il territori».Il sindaco Giuseppe Nicosia ha intanto inviato una lettera al sindaco di Pietrasanta per invitarlo a visitare Vittoria.