Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 578
VITTORIA - 14/11/2010
Attualità - Vittoria: importante riconoscimento per la città

La Regione siciliana riconosce Vittoria «Zona franca»

Tale riconoscimento comporta sgravi fiscali e contributivi, aiuti per le aziende, per nuove assunzioni, per la lotta alla disoccupazione

ll comune di Vittoria è stato inserito dalla Regione nel circuito di «Zona franca». Lo hanno comunicato il vice sindaco, Giovanni Caruano e l’assessore alle Attività produttive Carmelo Diquattro.

«Arriva finalmente un risultato atteso da tre anni – dichiarano i due esponenti della giunta Nicosia – che rappresenta un segnale di attenzione importante e coraggioso da parte della Giunta regionale, che si fa carico delle difficoltà dei territori più esposti alla crisi economica. Il riconoscimento di Zona franca comporta sgravi fiscali e contributivi, aiuti per le aziende, per nuove assunzioni, per la lotta alla disoccupazione.

Siamo doppiamente soddisfatti, perché Vittoria è risultata essere l’unica città della Sicilia orientale ad ottenere il riconoscimento. Un segnale concreto, soprattutto per il lavoro, per i giovani, per i disoccupati; un atto che dà fiducia. Il comune di Vittoria aveva presentato lo scorso anno un’istanza circostanziata con dati significativi sulle difficoltà: la crisi edilizia, agricola, commerciale.

Finalmente è arrivato il provvedimento che aspettavamo e su cui la giunta Nicosia lavorava da tre anni. Attendiamo di conoscere i dettagli del provvedimento (si consideri che la delibera è stata esitata appena ieri)».

Sulla Zona franca interviene Livio Mandarà, ex amministratore della giunta Nicosia, oggi esponente della movimento Progetto D´Amato. "Voglio esprimere -dice Mandarà- la nostra grande soddisfazione e compiacimento per l’importante traguardo politico che è stato raggiunto. Con un pizzico d’orgoglio voglio ricordare che già un primo atto fu fatto nel settembre del 2006 - quando la giunta Nicosia si era insediata da pochi mesi - uno dei primi atti «politici» che ho suggerito nella veste di assessore alle Finanze al sindaco fu proprio quello di avviare l’iter per il riconoscimento, sfruttando la normativa nazionale che era appena stata varata.

Il Sindaco – ovviamente – in questi anni ha continuato ed oggi possiamo festeggiare il raggiungimento di questo obbiettivo che non esito a giudicare «storico». La migliore risposta ai critici di questa amministrazione ed a tutti coloro che – all’epoca dall’interno dell’ MPA - lavorarono per distruggere e demolire la coalizione di governo e quella esperienza amministrativa. Anziché fare chiacchere e dilettarsi nelle rivalità interne, imparino questi personaggi che oggi viene premiato il lavoro di chi si adoperò per costruire procedimenti amministrativi, progetti, realizzare idee per portare benefici al nostro territorio".