Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1001
VITTORIA - 09/11/2010
Attualità - Vittoria: continuano le rivalità fra gli enti locali

Emaia, il direttore Fraschilla bacchetta Provincia e Comune: «Assenti e lenti»

Il capogruppo Pd Fabio Nicosia accusa d’immobilismo i consiglieri provinciali vittoriesi Ignazio Nicoisa e Giuseppe Colandonio e chiede Consiglio all’Emaia entro il 14 novembre per il Polo fieristico del Mediterraneo
Foto CorrierediRagusa.it

Guerra fra Provincia e Comune di Vittoria per il Polo fieristico del Mediterraneo. Fabio Nicosia, capogruppo Pd a viale del Fante chiede la convocazione di un Consiglio provinciale presso la cittadella fieristica.

«Enzo Cavallo, in rappresentanza dell’Ente Provincia- dice Nicosia- si è dimostrato favorevole alla creazione di un polo fieristico unico. Il giorno dopo s’è dimesso da assessore. Considerato il fatto che queste operazioni scellerate avvengono nel più totale silenzio da parte di tutti i componenti della Giunta provinciale e dei consiglieri vittoriesi appartenenti alla maggioranza Ignazio Nicosia e Giuseppe Colandonio, eletti grazie, soprattutto, ai voti degli elettori del versante ipparino, si convochi un Consiglio entro il 14 novembre per trattare l’argomento del Polo fieristico del Mediterraneo».

Vittoria si sente isolata e stringe accordi con Gela e Caltanissetta. Angelo Fraschilla, direttore Emaia, cerca intese anche con il presidente della Provincia di Siracusa Nicola Bono. Ma non lesina attacchia a destra e a manca.

«La Provincia è immobile, il Comune di Vittoria è in netto ritardo. Il presidente Franco Antoci non ha più interesse verso l’Emaia; all’ufficio Lavori pubblici del Comune di Vittoria non sono bastati 5 anni e mezzo per allargare la banchina che dà su porta Garibaldi all’Emaia».

Angelo Fraschilla, riprende anche la maggioranza amministrativa che governa l’Emaia. Perché l’entusiamo del successo di questa 44. edizione novembrina gli conferisce una maggiore autorevolezza nel dire le cose come stanno. Dichiarazioni che faranno vibrare qualcuno, sia al Comune che alla Provincia, ma ogni tanto bisogna dare la scossa, perché d’ignavia si può anche morire.

Questa edizione si contraddistingue per diverse novità. Il completamento del padiglione B, il completamento della sala congressi (nella foto), realizzati con i flussi di cassa- anticipa il direttore- ma accanto a queste positività devo denunciare anche l’immobilismo del presidente Antoci nei confronti dell’Emaia, mi dispiace dirlo anche se è il leader del mio partito; i tempi biblici dell’Ufficio Lavori pubblici del comune di Vittoria, che non ha realizzato la banchina di porta Garibaldi. Il paradosso: oltre a combattere con l’ostruzionismo dell’opposizione, devo fare i conti con i ritardi di alcuni settori del Comune».