Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1052
VITTORIA - 28/10/2010
Attualità - Vittoria: le ordinanze erano state emanate durante la precedente sindacatura

Ispettore sul mancato sgombero di piazza Dante

Riccardo Terranova, consigliere comunale Pdl, ha reso noto che un funzionario dell’assessorato regionale agli Enti locali è stato inviato al Comune dall’assessore Caterina Chinnici

Piazza Dante Alighieri nel mirino di un ispettore regionale. Riccardo Terranova, consigliere comunale Pdl, ha reso noto che un funzionario dell´assessorato regionale agli Enti locali è stato inviato al Comune dall´assessore Caterina Chinnici per conoscere i motivi per i quali l´amministrazione non avrebbe provveduto a fare sgomberare la piazza dagli esercizi commerciali che vi sono nonostante le ordinanze sindacali emesse al riguardo.

«Avrei preferito che il sindaco – rileva Terranova – anziché ostinarsi ad emettere nuove delibere confusionarie e contraddittorie rispetto alla sentenza, avesse trovato uno scatto di coerenza e coraggio e avesse dato seguito alla sentenza stessa e a tutti quegli atti amministrativi emanati dal Comune in precedenza, finalizzati allo sgombero della piazza. Ma questo non è avvenuto; pertanto a chi vuole veramente fare opposizione sul serio – aggiunge il consigliere Pdl – non è rimasta altra soluzione se non quella di informare dettagliatamente e documentalmente le autorità preposte al fine di verificare lo stato dei fatti ed accertare la sussistenza di eventuali inadempienze e responsabilità».

Su questa vicenda Terranova non si arrende. Su piazza Dante (o "ciano Liotta", come viene chiamata quella piazza dai vittoriesi) ci sono ordinanze di sgombero emanate durante la precedente sindacatura, ma le proroghe che si sono succedute non hanno modificato nulla. «Su questa vicenda che si trascina da anni – continua il consigliere Pdl – il sindaco e le sua giunta hanno veramente oltrepassato ogni limite. Non è bastata neanche una sentenza del Tar di Catania a far decidere lo sgombero della piazza da quello spettacolo indegno per una città che ambisce a diventare più moderna e più evoluta.

Neanche una sentenza, quindi, ha dato loro il coraggio di fare davvero gli amministratori nell´esclusivo interesse dei vittoriesi e degli scoglittiesi. Cosa li trattiene? Paura? Cattiva coscienza? Interessi elettoralistici? Rapporti di parentela – si chiede infine Terranova – fra i privati interessati e propri amministratori compagni di partito?».