Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 655
VITTORIA - 06/09/2010
Attualità - Vittoria: il piacere di ritrovarsi a tavola dopo 50 anni

Vittoria: la rimpatriata di una scolaresca elementare del ´59

Attorno al maestro Vincenzo Serges, la classe s’è ritrovata a cena per ricordare quei 5 anni d’infanzia prima d’intraprendere il difficile cammino della vita
Foto CorrierediRagusa.it

Alcuni di loro hanno stentato persino a riconoscersi. Succede se ci si perde di vista. Nel 1959 a scuola elementare si andava con la «divisa»: grembiule nero, colletto bianco e nastrino azzurro. Capelli folti e lucidi, ma senza gel e neanche brillantina, ch’era già passata di moda. Solo pettine e acqua, acqua e sapone. Il 9 agosto scorso circa la metà di quella scolaresca di Vittoria (tutti ragazzi del ’54), s’è ritrovata in un locale di Chiaramonte Gulfi per una rimpatriata amarcord.

Qualche ruga impietosa, alcuni con pochi capelli o niente, ma in compenso, tanta saggezza. E uno spirito giovanile integro, per nulla scalfito dal mezzo secolo appena trascorso. Una grande soddisfazione, poter sedere a tavola e ricordare quegli anni con l’insegnante ancora fra loro, il maestro Vincenzo Serges. I docenti erano rigorosi a quei tempi: alle sgridate seguiva qualche ceffone o vergata, dolorosi ma salutari. Per il nostro bene, ci dicevano! E se a casa denunciavamo queste maniere forti che oggi si chiamerebbero mobbing, i genitori raddoppiavano. In compenso i bambini di allora, forse, erano molto più educati degli attuali.

Nella foto, ecco la scolaresca del 1959-1960
Da sinistra, in alto: Mangione Salvatore, Francesco Mazza, Di Franco Salvatore, Cicirello Paolo, il maestro Serges Vincenzo, Cascone Paolo, Salvo Tito, Rinzivillo Francesco, Nicastro Tonino, Frangione G. Carlo, Gugliotta Salvatore, Palazzolo Gaetano, Strazzulla Tonino, Battaglia Filippo, Molè Giovanni, Palmeri Salvatore, Di Modica Giuseppe, Intoci Salvatore.