Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1005
VITTORIA - 03/09/2010
Attualità - Vittoria: prime piogge e primi danni sul versante ipparino

Vittoria, Scoglitti e Acate sott’acqua per mezza giornata

Un disabile è rimasto bloccato in macchina e soccorso dai pompieri, allagamenti a Scoglitti e ad Acate cade un muro di recinzione
Foto CorrierediRagusa.it

Il maltempo s’è abbattuto sul versante ipparino. Vittoria. Scoglitti e Acate sott’acqua per mezza giornata. Solo intorno a mezzogiorno la situazione è ritornata lentamente alla normalità e le squadre dei Vigili del fuoco hanno potuto fare rientro al distaccamento. Ma le condizioni del tempo rimangono ancora pesanti e non inducono all’ottimismo per le prossime 24 ore.

Per fortuna non ci sono stati danni a persone o cose, nessun ferito e nessun intervento sanitario è stato registrato. La paura, però, è stata tanta. Anche un disabile è rimasto intrappolato dentro la macchina in attesa che lo soccorressero. Per Vigili del fuoco e Polizia municipale è stato un giorno da tregenda. Di primo mattino le squadre del distaccamento non sapevano più dove andare, tante erano le chiamate che provenivano dalla città, da Acate, dai cellulari di persone rimaste intrappolate nelle auto in panne.

Anche il Comune ha dovuto dichiarare lo stato d’allerta. Il sindaco Giuseppe Nicosia, in relazione a quanto segnalato dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Ragusa, in merito alle avverse condizioni meteorologiche, ha disposto l’attivazione del Centro operativo comunale (Coc), al fine di assicurare la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione, e degli interventi di Protezione Civile nel territorio comunale. Il Coc è stato ubicato presso il Comando della Polizia Municipale, in Contrada Fanello ed è rimasto attivo per tutta la durata dell’emergenza maltempo.

Le due squadre dei Vigili del fuoco, coordinate dai capisquadra Paolo Balbuziente e Salvatore Scollo si sono divise il territorio. Vittoria, Scoglitti, Acate e stradale per Gela. Diverse le segnalazioni pervenute per auto galleggianti, per strade e scantinati allagati e per portare soccorso alle persone. L’elenco è lungo. L’abbondante pioggia ha fatto saltare i tombini, che ben presto si sono otturati per i detriti e la sporcizia che regnano nelle nostre strade e le prime strutture ad allagarsi sono state scantinati e case a pianterreno. L’acqua è entrata anche dentro le macchine, che si sono dovute fermare con i passeggeri dentro in attesa che qualcuno li andasse a liberare. I fili di una cabina dell’Enel sono andati in corto è s’è resto necessario l’intervento dei tecnici competenti. A Scoglitti l’acqua è entrata nello scantinato del bar Riviera, altri danni si sono contati negli stradali per Gela e Alcerito.

Ad Acate paura per il cedimento del muro di recinzione dell’autosalone «Diesel Carri» sito all’inizio della città venendo da Vittoria.

(Nella foto sopra una zona allagata)