Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1226
SIRACUSA - 14/01/2014
Attualità - Presenti tutti gli arcivescovi e vescovi di Sicilia ed i presbiteri della diocesi

In cattedrale a Noto ultimo saluto a Mons. Nicolosi

E’ stato seppellito in cattedrale nell’altare laterale delle Anime del Purgatorio, sotto la statua di S. Michele Foto Corrierediragusa.it

Basilica cattedrale di Noto gremita per i funerali di Mons. Salvatore Nicolosi, scomparso venerdì all´età di 91 anni. Per il vescovo che ha guidato la diocesi di Noto per 28 anni, dal 1970 al 1988, erano presenti tutti gli arcivescovi, i vescovi di Sicilia ed i presbiteri della diocesi. A presiedere il tiro funebre di uno degli ultimi padri conciliari è stato l´arcivescovo di Palermo, il cardinale Paolo Romeo. Presenti anche i sindaci di tutte le città della diocesi di Noto, quello di Pedara, paese di origine di Mons. Nicolosi e di Lipari, prima sede episcopale del prelato. La funzione religiosa è cominciata con la processione di tutti i vescovi, guidata da Mons. Giuseppe Malandrino, che ricevette in eredità proprio da Malandrino la ricostruzione della cattedrale, seguito dal vescovo di Ragusa, Mons. Paolo Urso (nella foto).

Il lungo corteo proveniente dalla basilica del Santissimo Salvatore ha attraversato corso Vittorio Emanuele prima di entrare in cattedrale. Sentite le parole del vescovo di Noto Mons. Antonio Staglianò: " Oggi siamo qui non per il bene che ci ha legato alui, ma per l´amore che lui ha avuto per la sua gente, lui padre conciliare, custode di una chiesa dinamica, non ingessata che punta alle cose essenziali". Al termine della cerimonia la salma è stata seppellita all´interno della Cattedrale nell´altare laterale delle Anime del Purgatorio, sotto la statua di S. Michele.