Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 682
SCICLI - 04/07/2010
Attualità - Scicli: l’inaugurazione del tempio di San Bartolomeo dopo 3 anni di lavori

Il vescovo Staglianò: "Le chiese ai fedeli"

Il monsignore si è detto contrario all’allogazione di un museo Foto Corrierediragusa.it

Dopo tre lunghi anni di restauro, è tornata a splendere l´antica chiesa di San Bartolomeo che sorge al centro dell´omonima cava. Un gioiello restituito alla città. All´interno della chiesa viene custodito il pregevole presepe di Pietro Padula. L´altro pomeriggio si è tenuta la cerimonia di riapertura della chiesa. All´evento era presente il vescovo di Noto, monsignor Staglianò: «A cosa servono i restauri – ha ammonito – se non vengono seguiti da opere di fede? Dio si adora in spirito e verità. Mi rattristerebbe sapere che restauriamo chiese per farne musei».

L´edificio di culto fu chiuso nel novembre 2006, quando si verificò un distacco di stucchi dalla volta della chiesa. Il restauro ha riguardato la messa in sicurezza della volta in canne e gesso, preziosamente decorata da stucchi e affreschi, il rifacimento delle coperture e il miglioramento antisismico attraverso la posa in opera di "tirantature". I lavori sono costati complessivamente un milione di euro.

(Nella foto un momento della cerimonia d´inaugurazione della chiesa di San Bartolomeo)