Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 810
SCICLI - 19/03/2010
Attualità - Scicli: un’analisi a 360 gradi sulla situazione criminalità

Ordine pubblico a Scicli, il prefetto annuncia giro di vite

Un dispiegamento di forze e di attività investigative sarà attuato nelle prossime ore per assicurare alla giustizia il responsabile della violenza e per restituire serenità alla città Foto Corrierediragusa.it

Era stato convocato da tempo il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza (nella foto) a Scicli, ma nessuno avrebbe mai pensato a una tempestività così puntuale rispetto a un fatto di cronaca che ha scosso la collettività, quale uno stupro ai danni di una donna medico in servizio notturno presso la Guardia Media sita nel centro storico.

Il Comitato per l’ordine pubblica e la sicurezza voluto dal Prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo a Scicli è stato aperto quindi dalla riflessione sulle misure da attivare per prevenire il ripetersi di così terribili episodi di violenza. Un dispiegamento di forze e di attività investigative sarà attuato nelle prossime ore per assicurare alla giustizia il responsabile della violenza e per restituire serenità alla città.

Ma l’ordine del giorno del Comitato, di cui erano ospiti i sindaci di Scicli, Pozzallo, Modica e Ispica verteva su altro: la programmazione della stagione estiva e l’esigenza di contemperare le ragioni dello svago con quelle di chi ama la quiete, ovvero, l’individuazione di un criterio comune alle amministrazioni per diramare ordinanze che disciplinino gli orari di chiusura delle attività di intrattenimento (discoteche, pub, chalet), l’orario entro cui è possibile somministrare alcolici, e diramare diffusione musicale.

Il Prefetto Francesca Cannizzo ha definito «interlocutorio» l’incontro di Scicli, data l’esigenza di avere un feedback da parte di tutte e dodici le amministrazioni comunali sul tema, e quella di raccordare le misure adottate in provincia di Ragusa con quelle del basso siracusano.

L’estate è periodo di vacanza, di svago, ma anche di relax, e la Prefettura, di concerto con Carabinieri, Polizia e Finanza, vuole programmare per tempo le linee guida delle ordinanze sindacali con cui i singoli amministratori disciplineranno la mediazione fra le esigenze di chi vuole vivere la notte fino a tardi e di chi vuole dormire.

Al termine dell’incontro istituzionale una appendice. Una delegazione di consiglieri comunali di Scicli, capeggiata dal presidente del consiglio, Antonino Rivillito, ha discusso col Prefetto dei problemi dell’ordine pubblico a Scicli, in ragione dei numerosi fatti delittuosi che si sono registrati in città, tra i quali i ripetuti incendi ai cassonetti della nettezza urbana e alle automobili, i furti, e gli episodi di vandalismo al patrimonio pubblico e ai beni privati.