Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1435
SCICLI - 12/02/2010
Attualità - Scicli: un passo in più verso l’Ecocity

Scicli punta sulla raccolta differenziata porta a porta

L’ufficio ecologia ha ricevuto il via libera da parte dell’Ato Ambiente Ragusa per pubblicare il bando di gara

Un passo in più verso l´Ecocity sciclitana. Inizierà a breve la raccolta differenziata su tutto il territorio di Scicli. L´ufficio ecologia ha ricevuto il via libera da parte dell´Ato Ambiente Ragusa per pubblicare il bando di gara che prevede l´istituzione della raccolta differenziata su borgate rivierasche e centro urbano di Scicli.

L´amministrazione Venticinque continua l´azione a salvaguardia e tutela dell´ambiente dando attuazione definitiva ed estesa al progetto pilota di differenziata, sperimentato con successo negli scorsi mesi lungo il litorale. I dati ufficiali registrano, nell´ultimo trimestre del 2009, un aumento di percentuale di differenziata fino a toccare quota 9,68%.

«La gara sarà espletata il 25 marzo e il servizio sarà effettuato per sei mesi - afferma l´assessore all´ambiente Vincenzo Iurato - e prevede il dislocamento presso il centro cittadino di Scicli, nonché presso le borgate di Donnalucata, Cava d´Aliga, Sampieri e il quartiere periferico di Jungi di appositi cassonetti per la raccolta del vetro, della carta, della plastica e lattine, che saranno svuotati periodicamente dalla ditta aggiudicataria».

La ditta aggiudicataria provvederà anche al ritiro degli imballaggi di cartone presso i negozi e allo svuotamento dei contenitori di bottiglie in vetro presso bar, ristoranti e attività di somministrazione alimenti. I materiali raccolti saranno conferiti presso le piattaforme autorizzate Conai, e al riguardo il Comune di Scicli è l´ente pubblico in provincia a vantare il maggior numero di convenzioni con i Consorzi di riciclo.

E´ confermata, inoltre, la raccolta domiciliare degli ingombranti, servizio già esistente. Un passo significativo verso il sistema del porta a porta, che sarà successivamente avviato dall´Ato Ambiente mediante l´approvazione del Bando Unico Integrato, cui il Comune di Scicli ha già aderito. Il servizio di differenziata si inserisce nel più ampio progetto che investe l´assessorato al territorio e ambiente del Comune di Scicli e che ha come obiettivo, nel lungo periodo, la creazione di una «Ecocity»: un modello di città caratterizzata dal riciclo dei rifiuti, dallo sfruttamento di energie alternative e a impatto zero di CO2, da una spesa alimentare biologica secondo i principi dell´Ecofood, dalla valorizzazione dell´ambiente secondo i principi dello sviluppo sostenibile.

L´educazione alla differenziata sarà operata tramite attività divulgativa nelle scuole, nei centri d´incontro e nelle associazioni e movimenti culturali, durante il prossimo mese, in attesa dell´espletamento della gara, oltre che tramite la distribuzione di pieghevoli e brochure informative. Gli sciclitani si sono detti favorevoli alla raccolta differenziata.