Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1115
SCICLI - 05/01/2010
Attualità - Scicli: un cronoprogramma in piena regola per la giunta

Il sindaco di Scicli assegna i compiti a tempo agli assessori

Ma cosa accadrà agli amministratori se dovessero fallire nell’impresa?

Il sindaco di Scicli, Giovanni Venticinque, ha stilato il cronogramma degli obiettivi da raggiungere, assegnando i «compiti» agli assessori e rendendo pubblici gli obiettivi prefissati, coerenti col programma elettorale. Il termine, per tutti, è il 31 gennaio 2010. Ma cosa accadrà agli assessori se dovessero fallire nell´impresa? Di certo non saranno "bocciati" a, al massimo, rischiano una "tiratina d´orecchi".

Il vicesindaco Teo Gentile dovrà realizzare: il trasferimento dell´ufficio anagrafe presso i locali di corso Mazzini, predisporre le linee guida del Piano Regolatore, e i piani del Centro storico; predisporre la nuova Pianta organica.

L´assessore Giorgio Vindigni dovrà realizzare: il trasferimento dell´ufficio sviluppo economico presso i locali ex Magistrale, e dell´ufficio collocamento in via Malpighi; il trasferimento della Fiera del sabato di via Tagliamento presso la stazione ferroviaria; presentare il Piano Commerciale; razionalizzare il mercato contadino, da ubicare in una nuova sede.

L´assessore Maurizio Miceli dovrà realizzare: il trasferimento degli uffici dei servizi sociali da corso Mazzini ai locali ex Magistrale e il trasferimento della Guardia Medica in via Tagliamento, ex stazione dei carabinieri; eseguire le rotatorie di contrada Zagarone, via Roba delle Navi, di viale I Maggio nell´intersezione con viale dei Fiori (sperimentale).

L´assessore Vincenzo Iurato dovrà realizzare: l´attuazione del Nuovo Piano del Traffico; bando di gara dell´Ato.

L´assessore Angelo Giallongo dovrà portare in consiglio il bilancio di previsione entro gennaio. Occuparsi del Piano di rientro dei crediti, stilare i nuovi regolamenti per la dismissione degli automezzi.

L´assessore Vincenzo Giannone infine dovrà predisporre e trasmettere in consiglio entro gennaio il Piano Triennale; trasferire l´ufficio cultura presso l´ex Magistrale e l´archivio storico presso Villa Penna; occuparsi degli appalti del Credito sportivo, e della messa in sicurezza e fruizione della spiaggetta di Bruca. Obiettivi certi, in tempi certi.E´ la filosofia che sottende a questa caratterizzante azione amministrativa del sindaco. Un esempio che, nel caso risultasse vincente, potrebbe essere seguito anche dagli altri sindaci iblei.