Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 529
SCICLI - 16/10/2009
Attualità - Decine di famiglie sono state sorteggiate per il dosimetro

Gas radon, studio per prevenire i sismi e i tumori

La sperimentazione a Scicli e Vittoria

La misurazione della quantità di gas radon sul territorio per capire la possibile correlazione tra la presenza di gas e i terremoti, proprio in una zona altamente sismica. Uno studio che si rivelerà assai utile anche per la prevenzione dei tumori. Tutto questo sarà possibile grazie al dosimetro. Decine di famiglie a Scicli e Vittoria sono state sorteggiate per ospitare nelle loro case per dodici mesi il dosimetro, un´apparecchiatura che permetterà di rilevare il gas radon nel territorio. Il dosimetro non necessita di alimentazione elettrica, è assolutamente innocuo e non interferisce nel normale utilizzo del locale nel quale verrà installato.

Il progetto è sviluppato in collaborazione tra l´Assessorato Territorio, Ambiente e Protezione Civile della Provincia regionale di Ragusa, l´Arpa Sicilia (Dipartimento Provinciale di Ragusa) e i comuni interessati.

Il numero di casi di cancro ai polmoni e agli altri organi ha fatto alzare il livello di guardia nel territorio. Il radon è un gas inodore e incolore molto pericoloso per la salute se inalato. Il monitoraggio rientra comunque in un´attività di ricerca e di prevenzione. Fin ora gli studi condotti hanno dato esito negativo, ma non si deve sottovalutare il fenomeno.