Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1420
SCICLI - 13/10/2009
Attualità - Scicli: festeggiato a Donnalucata il signor Bartolomeo Emmolo

Compie 90 anni il marinaio di Scicli reduce di guerra

Il sindaco Venticinque ha consegnato una targa al merito al concittadino Foto Corrierediragusa.it

Novanta anni, portati con orgoglio e spirito patriottico. Sono quelli festeggiati dallo sciclitano Bartolomeo Emmolo, sabato scorso a palazzo Mormino a Donnalucata, nel corso di una cerimonia ufficiale, cui erano presenti il presidente dell’associazione nazionale marinai d’Italia della Provincia di Ragusa Salvatore La Rosa, il sindaco di Scicli, Giovanni Venticinque, il presidente della Provincia Franco Antoci, l’on Orazio Ragusa e il consigliere provinciale Bartolo Ficili.

Imbarcatosi nel 1939, in guerra, Emmolo scampò all’affondamento della nave Roma, avvenuta nel Golfo dell’Asinara. La corazzata Roma, ammiraglia della Regia Marina, il Titanic italiano, colando a picco il giorno dopo l’Armistizio sotto le bombe volanti tedesche portò con se mille 393 vite. Bartolomeo Emmolo è testimone e superstite di quell’evento tragico.

Il sindaco Venticinque, nel consegnare una targa al merito al concittadino, ha ricordato come il signor Emmolo sia stato, durante la sua vita, testimone e alfiere dei valori della Nazione, in guerra e in pace. Il presidente Antoci ha consegnato a Bartolomeo Emmolo la medaglia della Provincia Regionale di Ragusa.

Tra gli aneddoti più interessanti raccontati dal protagonista della serata, gli svariati incontri con l’ex Presidente Ciampi, l’ultimo dei quali in piazza Libertà a Ragusa, quando il Presidente, riconoscendo Emmolo per averlo più volte incontrato in parate militari di reduci, gli strappò il vessillo militare di mano per salutarlo quasi come un vecchio amico commilitone.

(Nella foto la consegna della targa al signor Bartolomeo Emmolo da parte del sindaco di Scicli Giovanni Venticinque)