Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1042
SCICLI - 08/05/2009
Attualità - Scicli: un’ordinanza sindacale per riappropriarsi della discarica

Scicli: il sindaco Venticinque toglie all’Ato la gestione della discarica comunale

Per il primo cittadino «Non è stato mantenuto il livello di efficienza ambientale»
Foto CorrierediRagusa.it

Il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque avoca a sé la discarica di contrada San Biagio, di proprietà del Comune «ma- dice il primo cittadino cremisi- mal gestita dall’Ato Ambiente di Ragusa».

L’ordinanza sindacale è stata presentata stamattina presso la sede dell’Ato a Ragusa. Con l’atto amministrativo Venticinque muove accuse precise all’Ato. Attualmente la discarica è chiusa e inutilizzabile.

La motivazione che ha fatto scattare l’ordinanza di Venticinque, condivisa anche dal presidente del Consiglio Antonino Rivillito e dall’assessore allo Sviluppo economico Giorgio Vindigni, «è finalizzata alla salvaguardia della salute, dell’igiene e della salubrità ambientale».

In maniera piuttosto decisa, gli amministratori di Scicli ritengono che «non sia stato mantenuto il livello di efficienza ambientale da parte del gestore Ato». L’ordinanza sindacale segue l’atto di diffida e il sopralluogo sul sito effettuato dall’Ausl 7 e da funzionari dello stesso Ambito, che avrebbe confermato lo stato di degrado ambientale della discarica di contrada San Biagio.

(Nella foto da dx Antonino Rivillito, Giovanni Venticinque e Giorgio Vindigni)