Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1035
SCICLI - 27/08/2016
Attualità - Completata lo scorso dicembre doveva essere aperta entro metà giugno

Circonvallazione ovest Scicli resta ancora chiusa

Manca il collaudo definitivo che va per le lunghe. Servirà a decongestioniare il traffico Foto Corrierediragusa.it

La circonvallazione ovest di Scicli (foto) resta chiusa. Manca il collaudo definitivo per cui, nonostante l’arteria sia stata completata il 15 dicembre scorso, è interdetta al traffico. Un danno per tutta la città, il cui centro storico deve sopportare il carico del traffico veicolare in attraversamento. Doveva essere aperta entro sei mesi dal suo completamento, quindi il 15 giugno, ma i tempi sono oltremodo slittati nonostante i vari solleciti per il collaudo definitivo.

L’arteria è lunga quasi un chilometro per 9 metri di larghezza e servirà a decongestionare il traffico in attraversamento della città partendo dal viale 1° Maggio fino all’ospedale Busacca. La circonvallazione è stata progettata nel 2002 ed è costata 5 milioni di euro. Sono stati realizzati tre ponti che hanno comportato indagini delicate visto il terreno argilloso di tutta la zona. L’opera è stata realizzata grazie ad un finanziamento della Protezione Civile come via di fuga in caso di emergenza ma è vitale per il traffico in attraversamento visto che il percorso attuale di almeno 10’ in condizioni di traffico normale potrà abbattersi a poco più di un minuto per trovarsi dall’altro capo della città. L’arteria inizia infatti prima del ponte della Ferrovia nei pressi della rotonda che immette in via Noce e lo sbocco è in via Ospedale dove è stata peraltro già realizzata una nuova rotonda al servizio della Circonvallazione.