Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1361
SCICLI - 20/12/2015
Attualità - Grazie alle offerte dei fedeli, donazioni di famiglie e di un’azienda privata

Cappella Addolorata a S. Maria La Nova restaurata

La città ha risposto in maniera corale evitando così di rincorrere finanziamenti pubblici Foto Corrierediragusa.it

Fedeli e filantropismo hanno consentito di restituire alla città la cappella dell´Addolorata nel santuario mariano di S. Maria La Nova (foto). I fedeli hanno contribuito con le offerte raccolte nel giro di quasi un anno mentre 40 mila euro sono stati donati dalla Colacem, con sede centrale a Gubbio e presente con due cementifici a Pozzallo e Ragusa; altre cospicue somme sono frutto di una offerta da parte di una famiglia e di tante «donazioni» dei cittadini.

La città, fortemente devota a Maria Santissima della Pietà, ha risposto in maniera adeguata tanto da permettere di restaurare la cappella senza ricorrere a finanziamenti pubblici. Il simulacro dell´Addolorata è custodito nella seconda cappella del lato sinistro della chiesa, una delle più grandi dell´intera città, e che proprio per questo è stato innalzato dalla Diocesi netina a Santuario mariano. Il restauro sarà presentato lunedì alle 19 nel corso di una cerimonia ufficiale.

La sponsorizzazione della Colacem è arrivata in memoria della signora Franca Occhipinti Arrabito, deceduta tre anni fa, devota all´Addolorata e componente del gruppo del Terzo Ordine Secolare delle Serve di Maria.