Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 568
SCICLI - 27/10/2015
Attualità - Dopo alcune settimane di malattia non è riuscito a superare l’ultima crisi

Cordoglio per scomparsa giudice Salvatore Rizza

Ha operato a Scicli, Ipsica, Modica e al tribunale di Locri. Sempre impegnato anche nel dibattito civile e sociale Foto Corrierediragusa.it

Grande cordoglio a Scicli e in tutto il comprensorio ibleo per la scomparsa del giudice Salvatore Rizza (nella foto). Il magistrato è deceduto nel pomeriggio di ieri assistito dalla moglie Franca e dai familiari. Nelle ultime settimane le condizioni di Salvatore Rizza si erano aggravate e il magistrato non è riuscito a superare l´ultima crisi. Magistrato oculato, attento e studioso Salvatore Rizza ha iniziato la carriera professionale come avvocato e vice pretore a Scicli. Nel 1981 fu giudice onorario, reggente della Pretura a Scicli. Entrato nella magistratura ordinaria fu assegnato nel successivo biennio al Tribunale di Locri dove si distinse in alcuni importanti processi a carico di esponenti della ´ndrangheta locale. Poi il ritorno in Sicilia, alla pretura di Ispica dove resta fino al 1989. Quindi a Modica dove è assegnato alle sezioni penale e civile. Dal 1996 è anche Giudice del Lavoro. Nel 2000, il distacco presso il Collegio Penale del Tribunale di Caltagirone per alcuni processi di mafia. Poi ancora a Modica fino alla primavera del 2008 quando è andato in pensione.

Salvatore Rizza è stato magistrato equilibrato, si è distinto anche per il suo impegno sociale ed è stato anche attivo come "fondista" in alcuni giornali locali. Autore di diversi libri, ha sempre testimoniato il suo attaccamento alla città di origine. Fondamentali alcuni suoi scritti su temi civili e giuridici, per meglio comprendere l’attualità sociale e politica del Paese. Ha anche profuso notevole impegno per la salvaguardia del Tribunale di Modica nel momento in cui si paventò l´accorpamento con Ragusa.

Alla famiglia le sentite condoglianze del Corriere di Ragusa.