Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1008
SCICLI - 12/07/2015
Attualità - Testo scarno, pochi figuranti e niente fuochi d’artificio, edizione 2015 sacrificata

Madonna delle Milizie a San Bartolomeo non convince tutti

Palco ridimensionato per l’impossibilità di aggiudicare la gara Foto Corrierediragusa.it

Divide l´ultima edizione della Festa delle Milizie a Scicli: ai parecchi fedeli ma anche agli "aficionados" più tradizionalisti ha fatto storcere il naso, per chi si è accostato per la prima volta all´evento e ai turisti è stato uno spettacolo suggestivo. L´edizione 2015 della Madonna delle Milizie rappresentata sul sagrato di S. Bartolomeo con lo sfondo della scenario della cava non si è collocata certamente nel solco della tradizione; mancava il castello, lo sfondo del colle di S. Matteo e lo stesso simulacro è uscito da una chiesa che nulla ha a che spartire con la Madonna con la spada.

L´impianto scenico ha comunque retto grazie alla regia consumata d Gino Savarino e alla sua interpretazione di Belcane. Pochi i figuranti, appena 10 e tutto ridotto al minimo, a cominciare dallo spettacolo dei fuochi di artificio, da un testo scarno per appena 35 minuti di spettacolo. Una Madonna delle Milizie ridotta insomma ai minimi termini ma con la consapevolezza di tutti che era importante continuare nella tradizione. L´evento 2015 è stato prima spostato come data per motivi organizzativi, poi trasferito a S. Bartolomeo per i problemi legati alla costruzione del palco. I commissari prefettizi hanno fatto di tutto per salvare la continuità e da questo punto di vista ci sono riusciti. Per tutto il resto bisognerà da subito pensare all´appuntamento del prossimo anno ed al ritorno in piazza Italia nell´ultima domenica di maggio.