Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 651
SCICLI - 03/05/2015
Attualità - Si tratta del cosiddetto Pesce Nastro

Un raro pesce degli abissi spiaggiato a Donnalucata

L’esemplare sarà utilizzato per l’allestimento della «Sala degli Abissi» del museo civico di Storia Naturale di Comiso Foto Corrierediragusa.it

Un Trachipterus trachypterus, più comunemente Pesce Nastro (foto), è stato ritrovato spiaggiato a Donnalucata. Si tratta di una specie rara perchè vive nelle profondità marine. Infatti si tratta della prima segnalazione che avviene nel territorio ibleo. Il Pesce Nastro, lungo circa 80 centimetri, è stato segnalato al conservatore del Museo Civico di Storia Naturale di Comiso Gianni Insacco da Lino Buscema, pescatore della Cooperativa «U Scaru» di Donnalucata e dal maresciallo Salvatore Galfo dell´Enal Caccia. «Il Trachipterus trachypterus è una specie non frequente nei nostri mari – ha commentato Gianni Insacco - e bene hanno fatto pertanto i signori Buscema e Galfo a informare il museo della presenza di questo particolarissimo pesce. L´esemplare sarà utilizzato per l´allestimento della «Sala degli Abissi» del museo comisano insieme ad altri reperti di profondità, batiali e batipelagici.

Va rilevato positivamente come sia cresciuto nel tempo il numero di segnalazione di presenze di pesci rari nei nostri mari da pescatori e diportisti. È sicuramente un dato confortante che permette al museo di arricchirsi di nuovi reperti e di trarre utilissime informazioni, spesso inedite, sulla fauna ittica che affolla i nostri mari con gran giovamento per la ricerca scientifica».