Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 677
SCICLI - 23/04/2015
Attualità - Si tratta di 10 milioni di euro che Modica, Ispica e Pozzallo devono per l’utilizzo di s. Biagio

Commissario Trombadore vuole i soldi per la discarica

Il rientro di questo consistente credito rappresenterebbe una bella boccata d’ossigeno per l’ente Foto Corrierediragusa.it

Il commissario straordinario, Ferdinando Trombadore, prosegue nell´azione di recupero del credito che Scicli vanta nei confronti di Modica, Pozzallo e Ispica per l´uso della discarica San Biagio negli anni in cui era attiva. La somma maturata, comprensiva degli interessi, si aggira intorno ai 10 milioni di euro ma solo una parte del credito negli anni è stato recuperato. In queste ultime settimane il commissario ha avuto incontri coni rappresentanti dei Comuni debitori nel tentativo di avviare un piano di rientro che consenta a Scicli di rientrare del credito ed ai Comuni debitori di pagare senza ripercussioni per i loro bilanci.

Trombadore ha già incontrato gli amministrarori di Modica che hanno dato la loro disponibilità a rientrare dal debito. Trombadore ha avuto dei contatti anche gli altri due Comuni. "Spero che presto — ha detto Trombadore — possiamo arrivare a mettere nero su bianco. Per il Comune di Scicli il rientro di questo consistente credito rappresenterebbe una bella boccata d´ossigeno".