Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 209
SCICLI - 17/04/2015
Attualità - Elevato un verbale di accertamento di violazione

Cittadino multato per non aver fatto la differenziata

Il Commissario straordinario del Comune, Ferdinando Trombadore, ha dato mandato di intensificare l’attività di vigilanza Foto Corrierediragusa.it

Nei giorni scorsi gli agenti della Polizia municipale di Scicli hanno elevato un verbale di accertamento di violazione nei confronti di un cittadino che aveva conferito i rifiuti senza operare la raccolta differenziata.
Il conferimento indifferenziato dei rifiuti costituisce un illecito sanzionato dalla legge e da ordinanze sindacali. Purtroppo, negli ultimi mesi, si registra un certo lassismo da parte di alcuni cittadini che, non osservando le norme di conferimento dei rifiuti, rendono meno puliti gli spazi comuni e più lento e difficoltoso il servizio di raccolta. Il Commissario straordinario del Comune, Ferdinando Trombadore, ha dato mandato alla Polizia municipale di intensificare l´attività di vigilanza e controllo al fine di garantire il rispetto delle norme che regolano la materia e prevenire disservizi alla città.

Una città pulita è interesse pubblico primario da preservare non solo per garantire l´igiene e il decoro urbano, ma anche per salvaguardare l´attrattiva che la nostra città esercita per turisti e visitatori. Per assicurare questo risultato è necessaria la collaborazione di tutti.


UNA GOGGIA NELL´OCEANO
17/04/2015 | 12.42.05
Bartolomeo

Una multa, dopo anni di forzata convivenza con l’inciviltà di pochi! Mi sembra poca cosa.
Mi vergogno perchè è necessario l’appello o la direttiva di un commissario forestiero (che comunque ringrazio) per richiamare al dovere quei dirigenti che per anni non hanno visto! Fanno così tanta paura quei pochi incivili a sindaci e funzionari? Se è così ci meritiamo lo scioglimento, e non solo della struttura politica.
Perchè in tanti anni mai una informazione sul perchè, sui vantaggi, sui risultati, sul «come fare» della differenziata? Ci voleva tanto a lasciare dei semplici volantini nei supermercati per informare e incoraggiare?
Dopo l’assessorato Iurato con cui partì la differenziata, forse qualcuno ha ordinato di «lasciar perdere»?
Se è ancora consentito smaltire in forma indifferenziata negli sgangherati cassonetti fuori città e nelle borgate, sono proprio scemi quelli che continuano a differenziare? E’ da paese civile lasciare i cassonetti scoperti?