Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1028
SCICLI - 02/11/2014
Attualità - Nel mirino il sindaco Susino, che nel frattempo ha pagato una fattura di 158 mila euro

Interviene il Pd su emergenza rifiuti in atto a Scicli

Dopo sei giorni di astensione dal lavoro è ripresa la raccolta Foto Corrierediragusa.it

I cittadini pagano ma il servizio non funziona. L´emergenza rifiuti a Scicli è sempre all´ordine del giorno con il contenzioso aperto tra l´impresa appaltatrice e l´amministrazione. L´amministrazione ha assicurato alla Ecoseib un pagamento di 158 mila euro e si è impegnata per altri 140 mila a fronte del milione di euro che la ditta sostiene di vantare. La raccolta dei rifiuti è ripresa dopo sei giorni con una città allo stremo. Il Pd è intervenuto sulla questione con una dura nota nonostante la pulizia delle strade della città e delle borgate sia stata ripresa. "E´ una situazione semplicemente inaccettabile - scrive il Pd - partendo dalle borgate e fino al centro storico. Nonostante la spesa media di uno sciclitano si attesti sopra le 150 euro l´anno per un totale che supera i quattro milioni, il servizio di raccolta rifiuti non va: la differenziata va sotto il 20 per cento e la pulizia scarseggia. Se le tasse in aumento servono (teoricamente) a coprire il costo dei servizi - prosegue il Pd - una riflessione nasce spontanea: serve un´inversione di economia perché il rapporto qualità-prezzo è a dir poco pessimo. A spese del decoro, della salute e dell´immagine. Il mutismo del sindaco - conclude la nota - non funziona".

Franco Susino è infatti al centro delle polemiche per questo ulteriore disservizio che non solo ha penalizzato i residenti ma soprattutto l´immagine ed il decoro della città.