Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 569
SCICLI - 29/06/2014
Attualità - Costituito un gruppo di lavoro con il coordinamento della Protezione civile

Spiaggia "impaludata" a Micenci

Il consigliere comunale Giovani Savà parla di "situazione ambientale ed igienico sanitaria insostenibile nella ex spiaggia, ormai palude, di Micenci" Foto Corrierediragusa.it

L´estate è arrivata ma a Donnalucata si brancola nel buio. E´ passato un anno dall´impaludamento della spiaggia di Micenci (nella foto) ma conti fatti non è stato fatto nulla di significativo. Tante relazioni, molte consulenze ma nessun intervento concreto con la conseguenza che i bagnanti ed i residenti dovranno avere a che fare con zanzare, un acquitrino e cattivi odori derivanti dalla stagnazione dell´acqua che sgorga dalla sorgente naturale che sbocca all´inizio della spiaggia. E´ una realtà difficile che ha indotto molti a cambiare spiaggia ed un danno di immagine a tutta la frazione difficile da calcolare almeno fino a questo momento. L´amministrazione comunale è ricorsa all´ennesima consulenza ed ha coinvolto un gruppo di esperti cche si sono messi a disposizione grazie anche alla collaborazione con la Protezione civile. Il gruppo di lavoro è composto da nove persone, ognuno a suo modo esperta nel suo campo.

Si tratta di Margherita Bennardello, Antonio Criscione, Mauro Cilia, Nello Lo Monaco, Marcello Bellia, Antonello Magro, Rosario Battaglia, Carmela Tuè e Cinzia Scollo. La provincia ha intanto fatto pervenire al sindaco i risultati del monitoraggio della spiaggia nelle ultime settimane e sulla base della relazione idrogeologica il sindaco potrà elaborare un progetto anche se ormai i tempi per salvare l´estate sembrano molto ristretti. La relazione è stata consegnata il 14 maggio al sindaco ma non ha prodotto finora risultati apprezzabili tanto da indurre il consigliere comunale di Liberi e Concreti, Giovani Savà a parlare di "situazione ambientale ed igienico sanitaria insostenibile nella ex spiaggia, ormai palude, di Micenci".