Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1141
SCICLI - 23/06/2014
Attualità - Firmato un protocollo di intesa tra il comune e l’Asp 7 di Ragusa

Caserma Donnalucata all´ex Ospedaletto

I vertici provinciali dell’Arma si sono riservati di decidere sulla proposta Foto Corrierediragusa.it

La caserma dei Carabinieri di Donnalucata avrà sede all´ex Ospedaletto. E´ l´accordo sottoscritto in un protocollo firmato dal sindaco Franco Susino e dal responsabile Asp 7 di Ragusa, Vito Amato, per assicurare ai carabinieri una sede ai militari dell´Arma. Questa base logistica consentirà un miglior controllo del territorio che va dalla frazione fino a Cava D´Aliga e Sampieri. Saranno comunque i Carabinieri a dare la conferma per il gradimento della sede indicata visto che erano state espresse delle preferenze per l´utilizzo di Palazzo Mormina, nel cuore della frazione marinara. I residenti tuttavia hanno detto di no a questa ipotesi nel corso di una seduta aperta del consiglio comunale perchè ritengono che palazzo Mormina vada utilizzato per attività culturali e sociali.

Il sindaco Franco Susino si dice soddisfatto del protocollo firmato con l´Asp: " Era un impegno che avevo assunto con i residenti e gli elettori e siamo stati consequenziali. La soluzione non facile da concretizzare darà maggiore sicurezza ai residenti e a quanti trascorreranno le vacanze a Donnalucata nella stagione estiva che è ormai alle porte. Sulla scorta della convenzione firmata con l´Asp come Amministrazione comunale potremo adottare una delibera che permetterà di assegnare l´Ospedaletto di Donnalucata ai carabinieri per farne un presidio a beneficio della collettività, soprattutto durante la stagione estiva. Appena avremo firmato questa delibera la passeremo ai carabinieri. Indicativamente ci siamo già confrontati su questo argomento e abbiamo visto che si tratta di una strada percorribile ma naturalmente solo dopo il sopralluogo si potrà avere la conferma definitiva".