Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 768
SCICLI - 04/06/2014
Attualità - Sopralluogo del sindaco e funzionari, presenti anche attivisti del M5S con l’on. Ferreri

Fornace Penna, Sovrintendenza va avanti col recupero

L’ordinanza del sindaco è stata disattesa delle famiglie proprietarie dell’immobile Foto Corrierediragusa.it

La sovrintendenza può andare avanti con l´ordinanza di messa in sicurezza della Fornace Penna. I proprietari dell´immobile, le famiglie Penna, Mormimo, Buscema e Gravina, non hanno infatti ottemperato a quando disposto dall´ordinanza firmata dal sindaco di Scicli, Framco Susino, che non hanno realizzato alcun intervento imposto dall´ordinanza: lo ha constatato lo stesso sindaco, i funzionari del comune e della sovrintendenza, ed un folto gruppo di iscritti del M5S insieme alla parlamentare regionale del movimento, Vanessa Ferreri (nella foto), che hanno voluto essere presenti e seguire da vicino la vicenda a suo tempo sollevata dal movimento.

L´ordinanza del 26 maggio è stata dunque disattesa ed il sindaco ha comunicato l´esito del sopralluogo alla sovrintendenza cui toccherà ora subentrare con una propria perizia di messa in sicurezza. La sovrintendenza può impegnare una somma fino a 250 mila euro che sono stati messi a disposizione dalla Regione per recuperare quanto ancora possibile dello ex stabilimento di mattoni rossi che affaccia sulla spiaggia di Sampieri. La sovrintendenza ha intenzione di accelerare al massimo la redazione della perizia e dare così avvio al più presto ai lavori che consistono nella perimetrazione di tutta l´area, nella rimozione del materiale accumulatosi nel tempo, nella scerbatura e in un intervento di consolidamento delle parti ammalorate della fabbrica.