Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1088
SCICLI - 15/05/2008
Attualità - Scicli - Stabilita la gratuità del servizio per una bambina di 9 anni

Scicli: Il giudice su servizio bus per disabili

I genitori avevano più volte sollecitato il comune, ma invano Foto Corrierediragusa.it

Con ordinanza d’urgenza il Tribunale Civile di Modica ha riconosciuto ad una bambina di 9 anni, affetta da una grave tipologia di disabilità, il diritto al servizio di trasporto scolastico gratuito, ordinando di conseguenza al Comune di Scicli di fornire il servizio.

Fin dal momento dell’iscrizione all’anno scolastico, i genitori della piccola avevano più volte richiesto l’attivazione del servizio agli uffici competenti, ma invano. La necessità del servizio per la minore era stata certificata anche dal Gruppo Multidisciplinare per l’Handicap del Distretto di Modica.

La famiglia della minore, si è così trovata costretta, ad esclusiva tutela dell’integrazione sociale e scolastica della figlia, ad adire l’Autorità Giudiziaria competente, che ha riconosciuto «l’immediata precettività delle disposizioni normative» Nazionali e Regionali in tema di servizio di trasporto disabili, riconoscendo che i Comuni della Sicilia hanno l’obbligo di istituire, a favore dei portatori di handicap, i servizi di trasporto gratuito per la frequenza di asili, scuola, corsi di formazione professionale e centri educativo-riabilitativi a carattere ambulatoriale diurno, «?stante l’assenza di discrezionalità in capo all’Amministrazione nell’istituzione di tali servizi che sono obbligatori per legge».

L’Autorità Giudiziaria ha altresì ordinato all’Ente Comunale di fornire la figura dell’assistente all’autonomia e comunicazione, al fine di garantire alla piccola studentessa la «stimolazione delle capacità associative sensoriali» nonché la migliore integrazione scolastica possibile.