Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:32 - Lettori online 1228
SCICLI - 28/07/2013
Attualità - L’acqua continua a sgorgare rendendo difficile la praticabilità di un ampio spazio dell’arenile

Spiaggia Micenci allagata: c´è rabbia

Si tratta di un fenomeno carsico già noto ma che quest’anno si è manifestato in forma molto accentuato Foto Corrierediragusa.it

Villeggianti e residenti sempre più perplessi sullo stato della spiaggia di Micenci. L´acqua della sorgente non finisce di invadere la battigia e prendere il bagno, se non difficile, è certamente, laborioso e complicato soprattutto per chi ha bambini piccoli o qualche difficoltà nella deambulazione. Un ampio spazio di spiaggia lunga oltre 100 metri è impraticabile e l´acqua affiora sempre più copiosa soprattutto nelle ore pomeridiane. I residenti in particolare sono preoccupati e la stagione balneare a questo punto sembra essere compromessa anche perchè sulle misure anti-allagamento non c´è unanimità nelle analisi e le idee sono molto variegate. La realtà parla di una spiaggia ormai ridotta a palude ormai da dieci giorni senza che sia stato minimamente arginato il fenomeno.

Un residente della zona ha inviato alla nostra redazione una riflessione molto pertinente che facciamo nostra:
"Qualcuno ha mai pensato di analizzare l´acqua che ristagna? Siamo Certi che di tratti di acqua dolce? E se fosse acqua di mare, ciò cosa comporterebbe? 1)il fiume carsico non c´entra nulla; 2)il problema e´semplice: mancanza di sabbia dovuta ai venti che hanno asportato sistematicamente in questi ultimi anni la sabbia dalla spiaggia di Micenci verso est,creando dune. Prova ne è che l´accumulo di acqua è nelle zone avvallate della spiaggia corrispondenti al livello del mare. inoltre la quantità di acqua accumulata varia in quanto influenzata dalle maree giornaliere. Prima di trovare a tutti i costi un capo espiatorio da punire,non è forse il caso di individuare le vere cause dell´evento?"

La spiaggia allagata
Fuga e rabbia da Micenci. La spiaggia di levante di Donnalucata (nella foto) è invasa dall´acqua di un fiume carsico che ha letteralmente cambiato il volto alla battigia. Invasa dall´acqua la spiaggia è ormai ridotta ad un acquitrino, almeno nella sua parte iniziale , e non consente di prendere il bagno o anche di passeggiare ai tanti residenti ed ai molti turisti che la frequentano. Il fenomeno era già noto nel passato ma non era mai affiorato, è il caso proprio di dirlo, a questi livelli. La sorgente di acqua dolce che scorre sotterranea è stata sempre ben delimitata e circoscritta ma, forse a causa della scarse precipitazioni la vena sotterranea si è affievolita e non riesce a sgorgare dove di solito è avvenuto invadendo tutta la spiaggia.

Non ci sono tuttavia certezze sul fenomeno ed i tecnici monitorano la situazione anche se riesce difficile pensare che l´acqua affiorante possa essere imbrigliata o il fiume carsico essere dirottato altrove. IL sindaco ha coinvolto Capitaneria, Demanio, e tutti gli enti che hanno competenza sulla spiaggia ma i risultati sono quelli che sono. E´ molto probabile che a questo punto i villeggianti debbano farsi una ragione di una spiaggia allagata e comportarsi di conseguenza.


Bufala Marina...
26/07/2013 | 14.58.35
antoci giovanni

La Verità dei fatti è ben altra cosa.
Grandissimi filibustieri,cercano di camuffare l´incauta"manovra"con una frottola.
Aspettate che la Verità viene a galla,pian pianino.