Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1111
SCICLI - 20/08/2011
Attualità - Il consiglio comunale ha deliberato sull’argomento

L´elisuperficie si farà in contrada Spinello a Donnalucata

La struttura costerà 460mila euro e consentirà di trasferire i malati in tempi brevi

La pista eliportuale per il soccorso d’emergenza e di protezione civile sorgerà in Contrada Spinello a Donnalucata nel territorio di Scicli. E’ quanto deciso dal Consiglio comunale di Scicli che si è riunito su richiesta dei consiglieri Calabrese del PID, Fidone dell’MPA, Arrabito del gruppo Misto e Verdirame di Progetto Scicli.

I quattro consiglieri avevano chiesto l’annullamento della delibera dello scorso 14 luglio con cui era stata approvata la localizzazione e l’inserimento dell’opera nel piano delle opere pubbliche triennali. La maggioranza del civico consesso ha bocciato però la proposta. Hanno votato contro l´annullamento: Rivillito del Pid, Carbone e Bonincontro di Idea di Centro, Caserta e Ruta di Scicli e tu, Guttà e Galesi del Pdl, Epiro di Patto per Scicli. Si sono astenuti Pacetto del Pdl e Cannata del Pd.

Hanno invece votato a favore dell´annullamento Arrabito, Verdirame, Fidone. Calabrese si è allontanato dall´aula al momento del voto.
L’importo dei lavori è di 460 mila euro. Il finanziamento sarà interamente erogato dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile su fondi a regia europea. La Presidenza del Dipartimento di Protezione Civile Regionale ha comunicato che il progetto di elisuperficie di Scicli è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale siciliana.

La città si doterà di un´importante infrastruttura per il soccorso di emergenza, in un regime di progressivi tagli alla sanità provinciale ed i pazienti gravi potranno così raggiungere in 15 minuti ospedali e reparti di alta specializzazione a Catania.