Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 657
SCICLI - 20/05/2011
Attualità - Da lunedì dovranno cambiare le abitudini i residenti del centro storico e Jungi

Tutto pronto a Scicli per la raccolta differenziata

L’amministrazione conta di realizzare risparmi e di estendere la raccolta alle frazioni dopo l’estate

Dopo Ragusa la differenziata arriva anche a Scicli. L’amministrazione comunale ha infatti lanciato la campagna di informazione e divulgazione della raccolta differenziata che sarà avviata da lunedì. Per arrivare a tutti gli strati sociali ed alle famiglie l’amministrazione ha pensato di coinvolgere circa quattro mila studenti delle scuole elementari medie e superiori della città cui è stato illustrato e spiegato il sistema di raccolta e le modalità da osservare.
Presso gli istituti scolastici sono state simulate prove di raccolta differenziata dei rifiuti secondo le differenti tipologie
In città sono stati distribuiti oltre 5000 kit per la raccolta differenziata, 5000 biobattumiere, 5000 calendari ecologici, 6000 cestelli per il vetro e l’alluminio e circa un milione di sacchettini, colorati in maniera differente, secondo i rifiuti da conferire all’interno degli stessi.
E’ stata inoltre avviata una capillare campagna pubblicitaria sugli organi di informazione per spiegare ai cittadini le novità introdotte dal 23 maggio.
Sono stati tenuti degli incontri tematici presso i due centri incontro di Scicli e Jungi per informare gli anziani, con la comunità islamica e con alcune associazioni e movimenti che ne hanno fatto richiesta.

«So che incontreremo delle difficoltà iniziali, perché il cambiamento è rivoluzionario, ma il gioco vale la candela. Chiedo ai miei concittadini di collaborare -dice il sindaco Giovanni Venticinque- soprattutto nella prima fase, di rodaggio del servizio».

Dal lunedì scompariranno gradualmente i cassonetti della differenziata, e, dopo una decina di giorni, necessari per abituare i cittadini alla novità, scompariranno anche i cassonetti normali. Questi dieci giorni ci serviranno per raccogliere eventuali suggerimenti, segnalazioni, o particolari richieste, come ad esempio l’eventuale necessità di cestelli più grandi per i condomini o le famiglie particolarmente numerose. La differenziata sarà estesa dopo l’estate anche alle frazioni di Donnalucata, Cava D’Aliga e Sampieri.