Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 743
SCICLI - 04/01/2008
Attualità - Scicli - Lo scherzo di qualche buontempone

"Cicciobello bambinello":
qualcuno lo ha "rapito"

Il bambolotto è scomparso dal presepe di legno di Cava D’Aliga Foto Corrierediragusa.it

E’ il primo rapimento da oltre un decennio a questa parte in provincia di Ragusa. Non si tratta di un sequestro di persona, ma di? bambolotto. Qualcuno si è portato via il «Cicciobello» che, nel presepe di legno (nella foto) allestito a Cava D’Aliga, frazione di Scicli, era stato posizionato nella grotta a mo’ di Gesù Bambino.

Chi lo ha preso, ha addirittura lasciato un biglietto con un numero di telefono da chiamare per il riscatto, perché «Gesù Bambino è nostro», recitano le poche righe scritte a mano. Un gesto chiaramente goliardico che ha suscitato più ilarità che fastidio, soprattutto alla signora Maria Lauretta, organizzatrice del presepe da tre anni a questa parte. La donna non ha sporto denuncia, anche se i bambini si dicono dispiaciuti: non se l’aspettavano davvero.

I carabinieri hanno chiamato la signora al telefono, perché vogliono comunque risalire ai rapitori del bambinello. Non si sa mai che prima o poi qualcuno risponda a quel numero, non fosse altro per restituire "Cicciobello", nel frattempo sostituito con la sagoma di legno del bambinello. Perchè lo spettacolo deve continuare, fino a mercoledì.