Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 772
SCICLI - 21/09/2007
Attualità - Discarica tra proteste e Procura

Manifestazione degli studenti:
"Non scaricate a San Biagio"

Ma si ha l’impressione che i giovani non abbiano fatto propria la complessità della vicenda. Intanto l’inchiesta prosegue Foto Corrierediragusa.it

Gli studenti sciclitani hanno stamani organizzato un corteo per protestare contro il conferimento dei rifiuti nella discarica di San Biagio da parte dei comuni di Modica, Ispica e Pozzallo. Una manifestazione più o meno partecipata (alcuni l´hanno presa come un valido motivo per fare melina)in cui i giovani hanno però dato la concreta impressione di non capire appieno di cosa stessero parlando.

E´ facile urlare "non scaricate rifiuti nella nostra discarica". Più difficile trovare una soluzione alternativa. E nella manifestazione odierna non c´era traccia di spirito propositivo. E´ chiaro che, nell´economia dell´intera vicenda, il punto di vista degli studenti lascia un po´ il tempo che trova, visto che non solo loro hanno a cuore l´ambiente. Ma a differenza del loro pensiero, chi amministra si preoccupa anche di non lasciare i comuni conferitori in mezzo ai rifiuti.

Va intanto avanti l’inchiesta avviata dalla Procura di Modica sulla gestione della discarica di San Biagio. Ieri, intorno a mezzogiorno, la Guardia di Finanza ha varcato la soglia di palazzo di città dove, puntando dritto agli uffici della segreteria generale e del settore Lavori pubblici, ha sequestrato la documentazione relativa alla discarica.

Il fascicolo è stato aperto a seguito dell’esposto denuncia presentato dai consiglieri comunali durante la pacifica protesta on discarica lo scorso 11 settembre, data che evoca nefasti ricordi.

E i parlamentari di Rifondazione Comunista Alberto Burgio, Paolo Cacciari, Maurizio Acerbo ed Augusto Rocchi hanno presentato un’interpellanza al Ministro dell’Interno sulla vicenda discarica.