Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 845
SCICLI - 25/11/2010
Attualità - Scicli: il Sunday Times lo ha scelto per atmosfera, qualità e ricercatezza

Palazzo Hedone a Scicli tra i 100 migliori alberghi al mondo

L’albergo nasce da un’idea di due giovani imprenditori francesi trasferitisi in Sicilia

La provincia di Ragusa agli onori della cronaca internazionale. Stavolta è la sezione Travel del Sunday Times, il settimanale britannico più autorevole, a consacrare una struttura ricettiva della provincia.

Palazzo Hedone a Scicli è infatti stato selezionato tra i 30 migliori alberghi d’Europa all’interno della lista dei migliori 100 hotel del mondo preparata dal Sunday Times. «Massimamente divino» definisce il critico del giornale Palazzo Hedone e la sua cucina. «Un palazzo in rovina che dà sulla chiesa di S. Bartolomeo è stato trasformato in un albergo da 11 camere pieno di mobili antichi attorno ad una piscina che trova posto nel cortile».

Il giornalista riporta poi le sue valutazioni sulla cena preparata dallo chef Luigi Causarano e conclude «Utterly divine». Solo altre tre strutture in Italia fanno compagnia all’albergo sciclitano Il resort di S. Vigilio di Marebbe in Alto Adige, Palazzo Sasso nell’Amalfitano, Buona Notte Garibaldi a Trastevere a Roma.

Palazzo Hedone è nato da un’idea di Sylvain Pataut de Escarrega ed Axel Garrigue Guyonnaud che si sono innamorati a prima vista di Scicli e di Chiafura in particolare, hanno rilevato quattro anni fa alcune abitazioni e ne hanno fatto un albergo di alta qualità. Ai due imprenditori sono arrivati i complimenti del presidente di Federalberghi Ragusa, Rosario Dibennardo, del presidente della Confcommercio provinciale, Angelo Chessari, e dell’Ascom di Scicli Sergio Magro.


Riportiamo di seguito la recensione in originale tratta dal Sunday Times

A ruin of a palazzo overlooking the Baroque Church of St Bartholomew has been turned into an antiques-filled 11-bedroom guesthouse set around an open-air courtyard pool. An alfresco candlelit dinner on the grassed roof terrace is impossibly romantic: kicking off with a bottle of prosecco opened by sword, it continues with chef Luigi Causarano’s six-course tasting menu of updated Sicilian classics, such as tuna and mackerel hamburger and fresh pasta with sausage and candied tomatoes. Utterly divine.