Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1166
SANTA CROCE CAMERINA - 30/07/2015
Attualità - Le ultime iniziative della giunta

Telesorveglianza e risparmio energetico a Santa Croce

Il piccolo comune si conferma all’avanguardia della tecnologia Foto Corrierediragusa.it

Due importanti progetti in materia di efficienza energetica e di produzione di energia da fonti rinnovabili, presentati in passato dal Comune, sono stati ammessi a finanziamento dal ministero dello Sviluppo economico, direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l’efficienza energetica. In particolare, arriveranno 73 mila 975 euro per la realizzazione di impianti fotovoltaici e installazione di lampade led a basso consumo per dieci aule della scuola elementare e altri 44 mila 385 euro per l’installazione di analoghi dispositivi nei locali del centro diurno per anziani Terza primavera. «Il percorso che il nostro Comune ha avviato con l’adesione al Paes – dice il sindaco Franca Iurato – comincia, finalmente, a prendere forma. Grazie a queste risorse economiche ottenute dal ministero, per l’ammontare complessivo di 122 mila euro, sarà possibile sostituire le lampade esistenti, negli edifici in questione, con altre a basso consumo energetico. Abbiamo partecipato all’avviso del ministero rivolto ai Comuni per la sostenibilità e l’efficienza energetica e le nostre richieste di contributo sono state ritenute degne di considerazione. E’ chiaro che la riduzione della Co2, il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente sono linee guida che il nostro ente locale seguirà con sempre maggiore attenzione nei mesi a venire».

LA NUOVA TELESORVEGLIANZA
Nelle settimane e nei mesi dopo il delitto del piccolo Loris Stival, il sistema di videosorveglianza istallato nella cittadina dall’amministrazione precedente retta dal sindaco Lucio Schembari aveva sorpreso una nazione intera per la sua capillarità e la sua funzionalità. L’amministrazione comunale attuale invece è riuscita a lasciare inattive alcune telecamere, che sarebbero però risultate forse fondamentali nelle indagini seguenti al tragico fatto di sangue. Adesso la giunta comunale è riuscita a ripristinare totalmente il servizio di videosorveglianza che, grazie al nuovo server, risulta essere appunto pienamente attivo e funzionante. A darne notizia è lo stesso sindaco Franca Iurato, la quale spiega che il server precedente era stato posto sotto sequestro dall’autorità giudiziaria per dare corso a indagini, tuttora in corso, che hanno riguardato il caso Loris. «L’acquisizione del nuovo server – chiarisce il primo cittadino – non ha comportato per l’ente alcun costo aggiuntivo in considerazione del fatto che, il contratto esistente, contemplava una fattispecie simile. Dopo il collaudo, il sistema di telesorveglianza cittadino sarà ulteriormente potenziato grazie al patto «Santa Croce sicura» che, stipulato di concerto con la Prefettura di Ragusa, prevede, da parte nostra, l’utilizzo di 10 mila euro all’anno per tre anni. Siamo in procinto di sottoscrivere questa ulteriore convenzione con l’Ufficio territoriale del governo con cui abbiamo concordato ulteriori punti sensibili, oltre a quelli già esistenti, in cui installare nuove telecamere. Oltre ad essere stato riattivato, quindi, il sistema sarà potenziato. Con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza ai nostri concittadini».