Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1028
SANTA CROCE CAMERINA - 24/08/2012
Attualità - I provvedimenti adottati dal comune

Santa Croce interviene sulla fascia costiera

Anche per evitare soste selvagge e di conseguenza intralci alla circolazione

Il Comune interviene su alcune problematiche della fascia costiera riguardanti la sosta temporanea e la raccolta dei rifiuti a Punta Secca. Tramite un apposito comunicato, l’amministrazione comunale puntualizza che «per evitare soste selvagge e di conseguenza intralci alla circolazione, l’ente ha reperito come area per lo stazionamento temporaneo dei veicoli, un terreno prospiciente la via Gronchi, dietro un supermercato all’ingresso della borgata, concesso dai proprietari in comodato gratuito, fino al prossimo 30 settembre. Saranno a carico del Comune soltanto le spese per l’utilizzo dell’area». L’amministrazione Iurato interviene poi a rafforzare la decisione fatta ad inizio stagione estiva di togliere da piazza Faro i cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

«Tale decisione – si legge ancora nel comunicato - è scaturita dall’esigenza di realizzare quanto più possibile quelle condizioni che sono alla base della promozione del turismo, tra cui la pulizia e il decoro urbano. Gli esercenti della ristorazione che operano nella frazione a mare – precisa la nota del Comune - hanno da subito considerato dannoso e faticoso l’obbligo di depositare i rifiuti presso gli appositi contenitori dislocati in zone comunque vicine al centro della frazione balneare. Difendiamo – si ribadisce - la scelta fatta che avvantaggia sicuramente l’immagine del piccolo borgo marinaro e lo rende più accogliente e fruibile, per noi ma soprattutto per i tanti turisti che lo popolano. Non si escludono soluzioni migliorative del servizio».

Il Comune precisa inoltre che è stato confermato il protocollo d’intesa già sottoscritto fra l’amministrazione comunale precedente e il Comune di Ragusa che prevedeva la messa in sicurezza della Fonte Passolato. Il Comune di Santa Croce e quello di Ragusa, è stato deciso, promuoveranno ulteriori incontri per definire gli aspetti tecnici dell’accordo.