Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 677
SANTA CROCE CAMERINA - 21/08/2011
Attualità - La nota diva televisiva a Santa Croce Camerina

Alba furente a S. Croce, Parietti annuncia causa a compagnia aerea

L’Alba nazionale parte in quarta a ricordare il mancato arrivo del 6 agosto scorso in occasione del «Premio internazionale Faro Blu»
Foto CorrierediRagusa.it

Della sua professionalità ne ha fatto una bandiera e sabato mattina alle 12,30, in una caldissima giornata di agosto, Alba Parietti non manca a questo principio e si presenta al massimo della sua forma al Comune per l’incontro con la stampa. La diva televisiva arcigna e polemica lascia il campo ad una donna semplice e senza supponenza, che appena arriva cerca un bagno, senza curarsi delle formalità e delle apparenze.

Accolta dal sindaco Lucio Schembari e dagli assessori comunali Maurizio Allù, Giuseppe Pluchino, Giovanni Agnello e Gioacchino Iozzia e dal presidente del consiglio comunale Giovanni Barone, Alba Parietti si mette a suo agio e dopo le presentazioni di rito, parte in quarta a ricordare il mancato arrivo del 6 agosto scorso in occasione del «Premio internazionale Faro Blu» di Punta Secca: «Mi scuso per l’ennesima volta con tutti voi – esordisce – perché in trent’anni di carriera non era mai successo che mancassi ad un appuntamento dei miei impegni professionali.

Tutta colpa – ha accusato - di una compagnia aerea che non dovete mai prendere e che mi ha tenuta, assieme ad altri giovani italiani in condizioni critiche per dodici ore all’aeroporto di Ibiza. Farò causa a settembre – annuncia – a questa compagnia aerea perché oltre al danno di immagine mi ha causato un danno fisico non indifferente». Poi l’attrice e opinionista lascia la polemica per tessere le lodi del nostro territorio che non aveva mai visitato ma di cui conosce bene le bellezze naturali e la qualità della gente. «La Sicilia è una nazione – sentenzia sicura la Parietti – e conosco bene i siciliani e il loro carattere e la loro personalità».

Dopo una divagazione sulle sue idee politiche («Sono di sinistra anche se la sinistra non mi ha mai dato niente»), Alba Parietti viene chiamata a rispondere del perché non ha intrapreso la carriera giornalistica e lei risponde candidamente: «La giornalista non può fare pubblicità – ammette – e questo, dopo aver fatto dei conti, non mi è tornato utile. Sono anche scrittrice – confessa –.

Ho pronto un libro sulla storia della mia famiglia dalla Resistenza in poi. Desidererei anche – ammette Alba Parietti – che mia madre scrivesse un libro sulla sua vita che, vi assicuro, è stata vissuta in un contesto lontano da quello in cui viviamo ai nostri giorni». Qualcuno gli chiede se gli dà fastidio essere riconosciuta: «Se non fossi riconosciuta – ribatte decisa la Parietti – sarebbe drammatico». E poi in quale ruolo si sente a suo agio: «In tutti: attrice, presentatrice, opinionista, scrittrice, conduttrice, perché sono a mio agio sempre», risponde senza esitazione.

E’ vero, è stata proprio a suo agio la Parietti, sia con i politici che l’hanno invitata a presentarsi a sindaco di S.Croce come Sgarbi ha fatto a Salemi, sia con noi cronisti che, stavolta, siamo stati tutti buoni ad ascoltarla. E anche stavolta sembra esserci una relazione fra Alba Parietti e la cenere dell’Etna: proprio dopo l’arrivo della Parietti a S.Croce, nella cittadina e fino nella fascia costiera è piovuta la cenere del vulcano più alto d’Europa.

Nella foto Alba Parietti e il sindaco di Santa Croce Lucio Schembari
TUTTI I DIRITTI RISERVATI - RIPRODUZIONE VIETATA