Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 880
SANTA CROCE CAMERINA - 27/07/2011
Attualità - Nel bel mezzo dell’estate

Approvazione del piano spiagge in consiglio a S. Croce

Insorge però sia l’associazione di categoria degli stabilimenti balneari che quattro consiglieri comunali di opposizione che contestano, la prima, le modalità di trattazione dell’argomento e i secondi la procedura utilizzata Foto Corrierediragusa.it

Approda in consiglio il Piano di utilizzo delle spiagge per l’approvazione. Insorge però sia l’associazione di categoria degli stabilimenti balneari che quattro consiglieri comunali di opposizione che contestano, la prima, le modalità di trattazione dell’argomento e i secondi la procedura utilizzata.

L’Associazione turistica balneare siciliana, tramite il suo presidente Firullo, in una nota sottolinea che «atteso che la Regione Sicilia è l’unico proprietario del pubblico demanio marittimo, si rammenta al signor sindaco ed a tutti consiglieri comunali che nessuno strumento di pianificazione degli arenili può essere attuato se non dopo l’approvazione dell’assessorato regionale del Territorio e ambiente, così come disposto dalla Legge 15/05 e da altre normative e riconosciuto anche dal Tar di Palermo e Catania e dalla Cga di Palermo.

Alla luce di quanto sopra – continua la nota di Firullo - sorprende la mancata convocazione delle categorie del settore per la redazione dello strumento pianificatore delle spiagge del comune di Santa Croce Camerina. Appare, quindi, evidente che il Piano di utilizzo delle spiagge che i consiglieri comunali si apprestano a discutere ed approvare è da ritenersi, comunque, inefficace. Pertanto l’Associazione turistica balneare siciliana – conclude la nota - diffida il sindaco del Comune di Santa Croce Camerina nell’approvare il Piano delle spiagge in assenza del previsto parere delle categorie del settore».

L’Associazione invita poi il sindaco a predisporre un incontro con le categoria rappresentate «alfine di conoscere lo strumento urbanistico delle spiagge prima dell’approvazione del consiglio comunale». Il sindaco Lucio Schembari, in risposta alla presa di posizione dell’associazione turistica balneare siciliana, ha precisato che «il piano spiagge non contiene delle novità rispetto a quello precedente per cui i tecnici non hanno ritenuto opportuno di invitare tale associazione con la quale siamo comunque disponibili a qualsiasi confronto».

La trattazione del piano spiagge è anche al centro dell’attenzione dei consiglieri comunali di opposizione di «Motivazione e proposta», Carmelo Mandarà e Rosario Pluchino e di quelli del Pd, Giansalvo Allù e Biagio Canuto che in un comunicato stampa sostengono che «non sono in condizione di poter visionare alcuni atti iscritti all´ordine del giorno del consiglio comunale di domani sera (stasera e riguardanti Piano spiagge e individuazione dei siti ove allocare i nuovi alberghi, ndc) perché privi delle proposte deliberative, atti di particolare importanza per la città, per cui «invitano l´amministrazione comunale a ritirare la trattazione dei punti suddetti procedendo a nuova convocazione per altra data».