Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1132
SANTA CROCE CAMERINA - 07/04/2011
Attualità - Santa Croce Camerina: sale la tensione tra i cittadini

Assemblea "calda" sulle bollette idriche "salate"

Nel corso dell’incontro saranno discusse le problematiche inerenti il pagamento delle bollette con particolare riferimento al conguaglio per i ratei dell’anno 2008

Sale ancora di più nella cittadina e fra i residenti nella fascia costiera la tensione per le problematiche legate alle elevate tariffe idriche applicate dalla società, la Mediale srl, che ha in gestione il servizio idrico comunale. Domani alle 17 nella sala consiliare del Comune il «Comitato spontaneo cittadino per le problematiche idriche» ha invitato gli utenti a riunirsi per discutere appunto le iniziative da intraprendere circa l’ormai annosa questione inerente le tariffe idriche e la gestione dell’intero servizio idrico e di smaltimento delle acque reflue.

Nel corso dell’incontro saranno discusse le problematiche inerenti il pagamento delle bollette con particolare riferimento al conguaglio per i ratei dell´anno 2008 e gli interventi che i cittadini utenti, sia santacrocesi che di altre cittadine della provincia residenti nel periodo estivo nelle abitazioni della fascia costiera, potrebbero sollecitare agli organismi competenti e alle istituzioni locali per dirimere tale contenzioso che non sembra di facile e rapida soluzione.

L’assemblea si preannuncia calda e partecipata in rapporto alla rapida evoluzione della intricata vertenza. Il comitato ha assicurato anche la presenza di un legale che avrà l’obbiettivo di raccogliere le istanze dei cittadini e indirizzare il dibattito anche verso soluzioni forti e decisive. All’assemblea non sarà presente il sindaco Lucio Schembari ma il presidente del consiglio comunale Giovanni Barone in quanto le tariffe sono di pertinenza proprio del consiglio comunale.