Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 573
SANTA CROCE CAMERINA - 28/02/2011
Attualità - S. Croce: l’impegno dell’assessore Girolamo Carpentieri dopo il sopralluogo

A S. Croce si ritorna a parlare di un polisportivo polivalente

L’amministrazione provinciale in ritardo per la realizzazione del progetto

La Provincia regionale di Ragusa «riaccende» le speranze di dotare la cittadina di un impianto polisportivo polivalente.

Il vicepresidente della Provincia Girolamo Carpentieri, proseguendo infatti nel suo giro dei comuni iblei per verificare la fattibilità di realizzare impianti sportivi di base per ogni cittadina, ha avviato un monitoraggio a tappeto dell’impiantistica sportiva, effettuando un sopralluogo nella cittadina accompagnato dal sindaco Lucio Schembari.

«Ho calendarizzato una serie di incontri con i sindaci e gli assessori allo sport dei comuni iblei – ha puntualizzato per l’occasione l’assessore allo sport Carpentieri – per avere un quadro chiaro dello stato di salute dell’impiantistica sportiva in provincia e delle possibilità d’intervento nel breve e medio termine. Ho potuto verificare col sindaco Lucio Schembari – ha affermato l’assessore allo sport - la possibilità di realizzare un impianto sportivo polivalente di base in prossimità del centro con l’obiettivo di potenziare gli impianti di base, con la Provincia che si assume l’onere dell’arredo sportivo dell’impianto stesso».

Il ritardo però con cui la Provincia si sta muovendo è sotto gli occhi di tutti. Di tale impianto polivalente si parla infatti da anni. L’amministrazione provinciale stessa, senza timore di essere smentiti, aveva anni fa inserito tale impianto polivalente nel piano triennale delle opere pubbliche della Provincia, pubblicizzando in epoca preelettorale la costruzione di tale struttura, per poi non realizzarla per il mancato inserimento di fondi economici per la sua realizzazione. Speriamo che stavolta sia quella buona. Anche perché sembra che le elezioni siano ancora lontane