Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 922
SANTA CROCE CAMERINA - 31/01/2011
Attualità - Santa Croce Camerina: l’intervento dei due consiglieri

La Rosa e Cascone su lavori spiagge Caucana e Casuzze

Hanno inoltrato una richiesta di incardinare il tema all’ordine del giorno di un prossimo consiglio comunale

In merito al progetto di intervento sulle spiagge di Caucana e Casuzze, presentato lo scorso 21 gennaio dall’amministrazione comunale per il recupero e l’allargamento della spiaggia di Casuzze centro e la salvaguardia della costa di Caucana dalla minaccia di erosione di cui sono soggetti da anni gli scavi archeologici, i consiglieri comunali di opposizione Giorgio La Rosa e Giuseppe Cascone, hanno inoltrato una richiesta di incardinare il tema all’ordine del giorno di un prossimo consiglio comunale.

In una lettera indirizzata al presidente del consiglio comunale Giovanni Barone, i due rappresentanti dell’opposizione ritengono «che tali interventi, oltre che necessari, siano anche urgenti ed accogliamo con favore l’azione dell’amministrazione comunale su questo problema ma – sottolineano - siamo altresì coscienti dei danni provocati dalla sciagurata scelta effettuata nel precedente interevento, effettuato mediante ghiaia assolutamente non idonea alle caratteristiche geo-morfologiche delle nostre spiagge, formate principalmente da sabbia finissima, che oltre a non avere bloccato il fenomeno dell’erosione delle stesse, tant’è che è ora necessario intervenire nuovamente, ne ha deturpato ampiamente le caratteristiche naturali e la bellezza, recando fastidi e danni ai bagnanti.

Pertanto, - sostengono La Rosa e Cascone – dopo questa esperienza, chiediamo che prima della conferenza di servizio, prevista per il 18 febbraio prossimo e prima di ogni ulteriore decisione in merito, si possa avere un’ampia e dettagliata discussione in consiglio comunale, grazie anche ad una illustrazione puntuale di tutti gli interventi, inclusi in questo ripascimento, ad opera dei tecnici e degli esperti coinvolti in tale importante progetto. Tale richiesta – è il parere dei due ex margheritini - nasce dall’esigenza di rendere edotto il consiglio comunale e tramite i suoi membri tutti i nostri concittadini, su ciò che s’intende fare, sulle modalità operative e sui tempi necessari al completamento dell’intervento. Dal dibattito in aula – si auspicano La Rosa e Cascone - potranno emergere riflessioni, valutazioni e suggerimenti utili, al fine di evitare quanto accaduto durante il precedente intervento».