Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 811
SANTA CROCE CAMERINA - 22/01/2011
Attualità - Santa Croce Camerina: un progetto con due interventi ambientali

Ricostruire la spiaggia di Casuzze e il costone di Caucana

Il progetto è finanziato dal Ministero dell’Ambiente per importo pari a un milione e 300 mila euro
Foto CorrierediRagusa.it

Un progetto con due interventi ambientali: uno ricostruire la spiaggia di Casuzze centro e l’altro il costone della spiaggia di Caucana, vicino agli scavi archeologici. Su questi due principali interventi si articolerà la fase operativa del progetto di ricostruzione di Casuzze e Caucana presentato ieri mattina al Comune nel corso d i una conferenza stampa dal sindaco Lucio Schembari.

Il progetto finanziato dal Ministero dell’Ambiente, per importo pari a un milione e 300 mila euro consentirà innanzitutto di ripristinare l’ampiezza della spiaggia di Casuzze centro, negli anni ridotta in dimensioni a causa dell’azione di erosione del mare che sarà messa in sicurezza con un intervento di ripascimento, realizzato grazie a un cosiddetto «pennello a mare». Si tratta tecnicamente di una struttura a trappola realizzata in roccia calcarea, ancorata alla battigia, che servirà a bloccare in modo definitivo l’erosione operata dal mare.

Il secondo intervento, previsto nello stesso progetto, servirà a mettere in sicurezza il costone della spiaggia di Caucana, lato Anticaglie, nell’area a ridosso degli scavi archeologici, crollato oltre trent’anni fa e mai ricostruito, che minacciava gli scavi archeologici stessi. Il ripristino del costone avverrà grazie alla ricostruzione del muro di contenimento e dell’intera massicciata. Il recupero della spiaggia di Casuzze centro sarà completato poi da un mini intervento per un importo di poche migliaia di euro che sarà effettuato dalla Provincia regionale di Ragusa e che consentirà di eliminare il pietrisco che si accumulava nell’arenile nelle ultime estati.

Questo intervento si concretizzerà otturando una falla della costa tra le spiagge di Casuzze e Caucana. Soddisfatto il sindaco Lucio Schembari : «Con questo progetto – ha sottolineato il primo cittadino – si eseguirà un importante intervento per il nostro territorio, atteso dai villeggianti e dai tanti turisti che affollano le nostre spiagge e che risolverà dei problemi sorti negli ultimi anni nella fruizione degli arenili». La Soprintendenza del mare ha dato la sua disponibilità a collaborare con i progettisti per la realizzazione dell’area di ancoraggio del pennello a mare.

«La barriera ancorata alla battigia avrà un duplice obiettivo – ha spiegato nel corso della conferenza stampa il geologo e progettista Salvo Puccio - : proteggere la spiaggia dall’erosione del mare e intrappolare i sedimenti sabbiosi». La fase preliminare dei lavori dovrebbe iniziare subito dopo la conferenza di servizio programmata al Comune il prossimo 18 febbraio dopo la quale si andrà a perfezionare la gara di appalto, poi tra aprile e giugno verrà attuata la fase operativa dei lavori. L’amministrazione comunale spera che tali lavori possano concludersi prima dell’estate prossima.