Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1211
SANTA CROCE CAMERINA - 10/08/2010
Attualità - Santa Croce Camerina: nel suggestivo proscenio del faro

Il Galà del mare ha ammaliato il pubblico di Santa Croce

Presenti almeno un migliaio di persone Foto Corrierediragusa.it

E´ stato il pubblico a premiare con la sua presenza l´edizione 2010 del Galà del Mare – Premio Faro Blu, svoltosi sabato sera a Punta Secca, ai piedi del grande faro che illumina la costa di Santa Croce Camerina. Circa un migliaio di persone (è una stima al ribasso) sono venute a seguire una manifestazione particolarissima nel suo genere: un connubio tra spettacolo e cultura, abilmente uniti dall´amore per il Mare, costantemente presente in ogni aspetto dell´iniziativa e palesatosi con l´attribuzione dei Premi agli uomini ed alle donne che vivono con e per il Mare.

Il Galà del Mare, organizzato dal Comune di Santa Croce Camerina con la direzione artistica dello Studio MarCom, rappresenta per l´Amministrazione Comunale l´evento clou dell´estate e serve a proseguire un percorso nato otto anni fa per celebrare il Mare nell´ottica di quella che ormai è una tradizione.

Sul palco come madrina della serata la conduttrice del programma di Rete 4 «Pianeta Mare», Tessa Gelisio, che farà parte, già dalla prossima edizione, della commissione che si occupa di selezionare i premiati; ospite speciale Roberto Alpi, noto soprattutto al pubblico femminile per il suo ruolo di «Ettore Ferri» nella fiction Cento Vetrine, ha dato prova delle sue abilità leggendo un passo dal racconto «La Sirena» di Tomasi di Lampedusa. Da sottolineare la grande disponibilità che sia Tessa Gelisio sia Roberto Alpi hanno avuto nei confronti del pubblico che ha avuto la possibilità di poter incontrare i propri beniamini prima e dopo lo spettacolo per avere autografi e realizzare qualche foto.

Un tributo di applausi anche per gli altri protagonisti della serata che, presentati da Giorgio Fratantonio, anno accompagnato le premiazioni: l´Orchestra d´Archi Femminile «Danubio Blu», il tenore Giuseppe Ranzani ed il soprano Piera Grifasi, per ricordarne alcuni. E poi ancora le ragazze del concorso di Body Painting (con la direzione artista di Gianni Giacchi), la cantante ucraina Anghelina Yakovleva, le danze di Daniela Rivillito e dei Fratelli Sansone e i momenti dedicati alla Moda curati da Laura Calabrese.

Per quanto riguarda l´attribuzione del «Faro Blu», ecco di seguito l´elenco dei premiati:

Paola Pelagatti - insigne archeologa di fama mondiale, ordinaria di Archeologia Classica, Soprintendente in Sicilia, in Piemonte ed in Etruria, è legata al nostro territorio ed in particolare alle scoperte di Camarina. Le è stato attribuito il Premio Faro Blu 2010 con la seguente motivazione: «Per aver favorito e promosso l’archeologia subacquea in Sicilia e in Italia studiando da grande scienziata internazionale i commerci nel mondo antico attraverso il Mare dei Greci ed il Mar Mediterraneo». Purtroppo la dr.ssa Pelagatti, per impegni dell´ultimo momento non è stata presente alla manifestazione.

Ha ritirato il premio al suo posto l´archeologo Giovanni Distefano che ha portato i saluti dell´insigne collega tramite una lettera. La dr.ssa Pelagatti ha comunque fatto sapere che sarà a Santa Croce Camerina nei prossimi mesi e durante la sua visita avrà modo di incontrare l´Amministrazione Comunale.

Mario Russo - fotografo e documentarista, esperto conoscitori dei fondali delle nostre coste, ha catturato con il proprio obiettivo alcune delle immagini più belle che raccontano il Mare ed i suoi tesori. Motivazione: «Per avere vissuto gli oceani e il «Mare Nostrum» da protagonista al di qua e al di là dell’obiettivo fotografico».

Antonio Di Natale - biologo marino, considerato un´autorità nel suo campo, si è speso tramite le sue ricerche scientifiche a favore della tutela e della salvaguardia del Mare. Vice-Presidente del Comitato Scientifico Pesca della Commissione Europea, Coordinatore dei regimi di ricerca sui tonni presso l´Iccat di Madrid. Motivazione: «Per Aver Dato orgoglio alla nostra isola rendendola protagonista nel mondo della ricerca e dello studio del mare»

Circolo Canoa Catania - il gruppo sportivo è autentica espressione anche all´estero dello Sport Siciliano dove sacrificio ed abnegazione sono protagonisti assoluti. E´ l´unico equipaggio agonistico d´Europa ad allenarsi in Mare. Motivazione: «Per aver promosso lo Sport siciliano in Italia e nel Mondo, la forza dei Saraceni e la bellezza delle brune Sicule». Hanno ritirato il premio il capitano dell’equipaggio Alessandra Catania ed il presidente della società Fabrizio Messina .

Nucleo Sdai Marina Militare Augusta - dal 1957, il Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi della Marina Militare di Sicilia lavora per affinché le acque del nostro mare siano sicure. Fino ad oggi ha effettuato oltre duemila interventi rinvenendo 18.220 ordigni. «Per aver svolto una costante e proficua attività di ricerca e bonifica degli ordigni bellici della Seconda Guerra Mondiale contribuendo alla sicurezza dei bagnanti e subacquei delle coste di tutta la Sicilia e parte della Calabria».

Quest´anno è stato istituito il Premio Faro Blu Moda che è stato assegnato a Loredana Roccasalva. Stilista iblea, appassionata della sua terra lambita dal mare, la sua arte dà forma ed essenza al sogno della donna che indossa le sue opere. Selezionata dall’Istituto Italiano della Cultura di Rio de Janero, quale rappresentante italiana del Made in Italy ed interprete del Made in Sicily. Motivazione: «Per aver interpretato quale protagonista, il suo essere donna Siciliana nel Mondo della Moda».

A conclusione della serata, il sindaco di Santa Croce Camerina, il dr. Lucio Schembari, ha espresso la propria soddisfazione per la riuscita dell´iniziativa sulla quale il Comune scommette da diversi anni e che è ormai una tradizione di arte e spettacolo che fa rivivere il quartiere di Punta Secca ed il suo Mare.