Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 908
ROMA - 18/05/2011
Attualità - L’esito della riunione giudicata positiva al Ministero dell’Economia

Magliocco: la missione a Roma conforta ma la firma non c´è

Nello Di Pasquale, Peppe Alfano e Lucio Schembari non si autospendono più dal Pdl. Martedì prossimo un comitato ristretto tornerà in via XX Settembre per verificare se i finanziamenti stanziati da Matteoli possono essere firmati da Tremonti. Unica voce fuori dal coro, Nino Minardo: "Un viaggio inutile" Foto Corrierediragusa.it

Per il deputato nazionale Nino Minardo la manifestazione romana per l’aeroporto Magliocco è stata inutile. Per i rappresentanti istituzionali dell’intero territorio, l’incontro capitolino avuto con il funzionario del ministero Filiani è stato interlocutorio ma positivo. Perché è servito a chiarire le posizioni.

«Il ministero dell’Economia- dice al telefono Tonino Taverniti, presidente di Confindustria iblea- non aveva ancora letto la lettera inviata dal ministero delle Infrastrutture. Nella missiva Matteoli afferma che il finanziamento per l’aeroporto c’è. Il dott. Filiali ci ha risposto che leggeranno la lettera, valuteranno se tutto è a posto, se le cifre sono state stanziate nei capitoli giusti, dopodiché tutto diventerà facile per sbloccare la situazione».

Ci sarebbero, insomma, le condizioni per dotare la provincia di due fondamentali infrastrutture superando incomprensioni, veti e steccati degli ultimi mesi. 

Tanto soddisfatti i sindaci che Nello Di Pasquale, Peppe Alfano e Lucio Schembari, tutti Pdl, che hanno annunciato il ritiro della loro autosospensione dal partito alla luce delle risposte positive registrate.

Soddisfatti anche i rappresentanti delle altre istituzioni. Giuseppe Cascone della Camera di Commercio, Rosario Dibennardo presidente della Soaco, Rosario Alescio presidente dell’Asi, Angelo Chessari della Confocommercio. La delegazione che è entrata negli uffici del ministero era composta da Franco Antoci, Rosario Dibennardo, Giuseppe Alfano, Roberto Sica, Giovanni Gulino (Sac), Nello Dipasquale, Tonino Taverniti, Sebastiano Gurrieri, Pino Lia e Giorgio Bandiera, Giuseppe Massari, il presidente provinciale della Cna.

«Martedì prossimo- conclude Taverniti- un comitato molto ristretto tornerà in via XX Settembre. Andranno a conferire con il funzionario del ministro Filiani il presidente della Provincia Franco Antoci, il sindaco di Comiso Giuseppe Alfano e il presidente della Soaco Rosario Dibennarto. «Se c’è la copertura dei finanziamenti- ribadisce Dibennardo- il ministro Tremonti firmerà il decreto senza alcun problema per il triennio». Ottimisti anche il presidente della Provincia Franco Antoci e il sindaco di Comiso Alfano.

A Roma c´era anche il segretario del Pd. "Verrebbe anche da riderci sopra – dichiara Bellassai – se non stessimo parlando del futuro di una importante infrastruttura che serve da volano economico di tutto il sud est siciliano. Ad un certo punto infatti, nonostante un forte impegno trasversale che ha visto tutti i rappresentanti politici iblei presenti a Roma, scopriamo che si sta lavorando ancora per trovare la copertura finanziaria dei servizi di assistenza al volo".

Nella foto in alto i partecipanti alla manifestazione davanti al ministero dell´Economia