Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 606
ROMA - 09/05/2011
Attualità - L’indagine Eurisko condotta in cinque paesi su un totale di 100 mila persone

Denti, glutei e naso: quella grande voglia di rifarsi

Avere un sorriso smagliante è in cima ai desideri degli intervistati
Foto CorrierediRagusa.it

Sorriso, naso e glutei. Su un campione di cento persone 34 vorrebbero avere un sorriso smagliante e quindi migliorare la dentatura, , 27 vogliono migliorare la forma del naso ed 29 avere un fondo schiena ineccepibile; la sorpresa è che il miglioramento dei glutei non è solo un’ambizione femminile ma riguarda anche il sesso forte. L’indagine condotta da Eurisko su ben 10mila persone, di cinque diverse nazioni, svela quali sono le parti del corpo che le persone vorrebbero o hanno modificato.

I risultati sono stati presentati all’apertura del Congresso Nazionale della Società di Medicina Estetica e mostrano come per la metà degli intervistati (50 su 100) la possibilità di cambiare una parte del corpo o del viso è uno dei desideri più sentiti. Sembrare più giovane agli occhi degli altri, invece è interesse solo del 15% degli intervistati.


L’indagine è stato condotta in Italia, Germania, Stati Uniti, Cina e Corea del Sud, ed è riuscita a mettere a fuoco notevoli differenze fra gli intervistati dei diversi paesi, nonostante fossero comunque tutti convinti che un bell´aspetto offra determinati vantaggi. Ma tra le paure delle persone vi sono anche situazioni che coinvolgono la salute, come l’obesità che è fonte di timore per oltre la metà degli statunitensi e in paesi europei come la Germania, dove la teme il 60%.

In Asia, invece, vince l’estetica dove lo spettro è la perdita di tono e volume di seni, glutei e addome. Anche se Europa l´invecchiamento è un problema meno sentito rispetto agli Usa, le rughe e le borse sotto agli occhi sono fonte di disagio per tutti gli intervistati nella fascia d’età oltre i 50 anni.