Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1120
RAGUSA - 23/07/2010
Attualità - Ragusa: dopo l’approvazione del piano di spesa 2010 del consiglio comunale

Riqualificazione del centro storico di Ragusa superiore

Soddisfatti l’Assessore ai centri storici Salvatore Giaquinta e i consiglieri Distefano e Ilardo

«Altro che case da abbattere. E’ iniziata con questa Amministrazione la riqualificazione del centro storico superiore. Lo testimonia il piano di spesa della legge su Ibla approvato dal Consiglio comunale». Il consigliere comunale Emanuele Distefano non ha dubbi. L’azione portata avanti dalla maggioranza testimonia il senso di responsabilità concretizzato da quanti, sin dall’inizio, hanno puntato sul rinnovamento del cuore pulsante della parte antica della città.

«Un percorso difficile, senza dubbio, impervio quanto si vuole, di non semplice attuazione – aggiunge – ma che comunque ha preso il via e che gode di ulteriori conforti con le somme destinate al recupero del sagrato dell’Ecce Homo, oggi sempre più spesso luogo di ritrovo della gioventù multirazziale del quartiere, o per il tetto della chiesa del Carmine, altro punto di riferimento di una zona che passo dopo passo dovrà essere ripopolata, facendo sì che la programmazione che ha preso il via possa entrare, proprio adesso, nel vivo. Basta con i detrattori. Basta con quanti sostengono che questa Amministrazione non ha a cuore il centro storico superiore. Si prenda atto, piuttosto, che dopo anni di immobilismo, e il Piano particolareggiato ne è l’esempio più lampante, qualcosa è stato fatto.

Certo, ottenere risultati, dopo la terra bruciata che ci siamo trovati davanti, non era semplice. Ma questa maggioranza ha avuto il coraggio di metterci mano. Così come succederà anche con il progetto di recupero della via Roma. Da anni se ne parla, ma nessuno era mai stato in grado di arrivare ad una fase cruciale, sul punto di avviare i lavori. L’Amministrazione Dipasquale ha percorso tutte le tappe necessarie. E adesso è pronta a dotare la città di un’altra opera che ne modificherà l’aspetto in positivo per sempre».

LA SODDISFAZIONE DEL CONSIGLIERE ILARDO
«Esprimiamo la massima soddisfazione per l´approvazione del Piano di spesa per la legge su Ibla ed in particolare per il lavoro di raccordo tra l´amministrazione e i consiglieri comunali di maggioranza». Lo ha dichiarato il capogruppo FI-Pdl al Consiglio Comunale di Ragusa all´indomani della conclusione dell´iter relativo alla pianificazione della spesa sulla legge speciale 61/81. Il Piano è stato approvato nelle prime ore di venerdì 23 luglio, in piena notte, dal Consiglio Comunale di Ragusa la cui maggioranza ha accolto tutte le proposte provenienti dall´Amministrazione comunale.

Le voci più significative sono: la maggiore spesa per il progetto di riqualificazione di via Roma per 350 mila euro arrivando così a circa un milione e novecento mila euro. Tra queste somme sono previsti i fondi da destinare ai ristoro delle attività economiche che subiranno danni a causa della realizzazione dei lavori. Lo stesso si è fatto per il denaro destinato all´arredo di piazza G.B. Hodierna, prevedendo delle somme per il ristoro delle attività economiche che insistono sulla stessa piazza, su corso XXV Aprile e su via dei Normanni. Via Maria Paternò Arezzo e via Torre Nuova saranno oggetto di interventi per il rifacimento di tutte le reti tecnologiche per complessivi un milione e 200 mila euro.

Via Tenente La Rocca sarà oggetto di interventi alle reti tecnologiche ed alla sede stradale per altri 240 mila euro. Per quanto riguarda Ragusa superiore è stato spinto al limite delle possibilità del 20% dei fondi disponibili, così come consente la legge: altri centomila euro sono stati appostati per la videosorveglianza, raggiungendo così i 300 mila; 50 mila euro sono stati destinati alla manutenzione della copertura del convento del Carmine, intervento che rientra nel più vasto progetto di riqualificazione della ex struttura scolastica ormai in disuso e previsto nel Piano Particolareggiato del Centro Storico; 80 mila euro sono stati destinati alla Chiesa del Carmine per la manutenzione contro le infiltrazioni d´acqua nel sagrato e dai lati dell´edificio religioso; la cattedrale di San Giovanni Battista riceverà un contributo per le varie manutenzioni per 60 mila euro; un milione di euro circa vanno a favore del recupero delle facciate e per l´edilizia abitativa e per l´incentivazione delle attività economiche di Ragusa Ibla e Superiore; la restante parte va a garanzia delle tradizionali voci di spesa del piano per quanto riguarda manutenzioni ordinarie, per la segnaletica e per l´abbattimento delle barriere architettoniche.

«L´approvazione del Piano di Spesa per la legge su Ibla – ha dichiarato Ilardo – rappresenta un altro punto a favore della politica del fare e della pianificazione portata avanti dal Sindaco Nello Dipasquale e dalla maggioranza consiliare che lo sostiene. Ancora una volta abbiamo dimostrato che alle nostre promesse seguono gli atti amministrativi operando in perfetta sintonia tra amministrazione e consiglieri di maggioranza. Ci riferiamo in particolare alle somme a ristoro delle attività commerciali danneggiate dai lavori pubblici a Ragusa Ibla. I soldi previsti sono fin da subito disponibili e si potrà attingere loro secondo il regolamento comunale che sempre questa maggioranza in Consiglio Comunale ha approvato oltre oltre due anni fa. Sappiamo che qualcuno dell´opposizione – conclude Ilardo – venderà per proprio questo risultato, ma le carte non mentono. I cittadini attenti sapranno capire da soli dove sta la verità».

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL PIANO DI SPESA 2010
Il Consiglio Comunale, lavorando fino alle due di stanotte, ha approvato il Piano di Spesa 2010. L´argomento in esame è stato approvato, presenti in aula al momento del voto 20 consiglieri, con 16 voti a favore, 3 contrari e un astenuto.

«Con l´atto approvato – dichiara l´Assessore ai centri storici Salvatore Giaquinta – oltre ad essere confermati i completamenti delle opere già avviate, sono stati previsti gli interventi infrastrutturali in Via Torrenuova, Via Paternò Arezzo, Via Tenente La Rocca ed è stata aprovata la maggiore spesa per i lavori di riqualificazione della Via Roma. Inoltre sono stati aggiunti ulteriori 100 mila euro per la video sorveglianza e sono stati previsti, tra l´altro, contributi per 50 mila euro per il tetto della Chiesa del Carmine e 80 mila euro per il sagrato della chiesa Ecce Homo».

Soddisfazione viene altresì espressa dal Sindaco Nello Dipasquale che dichiara: «Rivolgo un ringraziamento particolare ai consiglieri di maggioranza per l´egregio lavoro svolto e non posso non rimarcare invece l´ennesima occasione perduta dalla opposizione che non votando a favore della delibera non potrà certamente assumersi alcun merito per il lavoro attento e puntuale che stiamo portando avanti per la riqualificazione del centro storico».