Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 844
RAGUSA - 11/07/2010
Attualità - Ragusa: assunzione a tempo indeterminato di 8 agenti di Polizia provinciale e di 4 ingegneri

Al via i concorsi alla Provincia per 2 figure professionali

I bandi saranno pubblicati a fine mese sulla Gazzetta ufficiale e, quindi, ci sarà tutto il mese d’agosto per presentare le domande

I tanto attesi concorsi pubblici alla Provincia riguardano solo due figure professionali. I due concorsi per i quali sono stati messi a punto i relativi bandi riguardano l´assunzione, a tempo indeterminato, di otto agenti di Polizia provinciale e di quattro ingegneri. I bandi saranno pubblicati a fine mese sulla Gazzetta ufficiale e, quindi, ci sarà tutto il mese d´agosto per presentare le domande. Attenzione, presentarle subito non ha alcun valore: si spreca solo tempo e denaro. Bisogna attendere la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

Ad illustrare i due concorsi sono stati il presidente della Provincia Franco Antoci, l´assessore al Personale Piero Mandarà, il dirigente del settore e comandante della Polizia provinciale Raffaele Falconieri, oltre ad altri assessori della giunta provinciale e vari consiglieri comunali, tra cui il capogruppo di An Enzo Pelligra, che sul tema dei concorsi ha presentato, negli ultimi mesi, interrogazioni in serie. «Il dirigente Falconieri – ha detto subito Antoci – ha adottato la determina che riguarda i due concorsi, che saranno solo per titoli, in base alla finanziaria regionale del maggio scorso».

La Provincia è intenzionata a bruciare le tappe, perché questa possibilità di bandire i concorsi è una vera finestra: «Le procedure – ha aggiunto Antoci – dovranno essere completate entro il 31 dicembre». Dall´1 gennaio non sarà più possibile procedere ad assunzioni.

I due concorsi hanno delle riserve, quelle previste dalla legge: per la Polizia provinciale, due sono riservati agli interni e due ai militari in ferma breve o quadriennale, agli ufficiali in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata; per gli ingegneri, invece, un posto agli interni, uno ai militari e due per gli esterni. Per quanto riguarda il concorso per la Polizia provincia, poi, c´è anche un limite d´età: per accedere non bisognerà avere più di 32 anni per gli esterni; più di 50 per gli interni. «Abbiamo necessità – ha spiegato il comandante Falconieri – di personale giovane. L´età media del corpo è di 54 anni». Per questo concorso, la Provincia ha deciso di seguire le procedure previste per i concorsi a vice ispettore di Polizia.

I titoli di studio richiesti sono il diploma superiore per gli agenti di Polizia provinciale e la laurea quinquennale per gli ingegneri. A quest´ultimo concorso potranno accedere anche i laureati con lauree equipollenti.
L´assessore Mandarà ha sottolineato l´importanza «del segnale che stiamo dando in un momento in cui si parla di tagli e contenimento della spesa. Era necessario – ha concluso – dare risposta a chi non ha un posto di lavoro».

Questi dodici posti messi a concorso dovrebbero essere i primi di un totale di 56 posti. Ma per i restanti 38 non è detto che si riesca a bandire i concorsi: «Non so – ha rimarcato Antoci – cosa succederà per gli altri 38 posti. Dal prossimo anno, non si potranno fare assunzioni se la spesa per il personale degli enti pubblici supera il 40% e non c´è ente che non sia oltre questa soglia».

Fonte: Antonio Ingallina - Gazzetta del Sud