Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 863
RAGUSA - 02/07/2010
Attualità - Ragusa: 21 su 30 vincitori del concorso hanno cominciato a lavorare

In servizio i nuovi vigili urbani, compresa la donna incinta

Tiziana Giardina tuttavia non sarà utilizzata nei servizi di viabilità ma in ufficio proprio per la sua condizione fisica Foto Corrierediragusa.it

Ventuno dei trenta vigili urbani assunti a tempo determinato dal comune di Ragusa hanno assunto servizio. Il sindaco Nello Dipasquale, l’assessore Michele Tasca ed i funzionari dell’ente tra cui il comandante della polizia municipale Rosario Spata, hanno dato il benvenuto ai neo assunti che hanno iniziato la loro prima lezione del corso di formazione previsto (nella foto).

Gli altri otto vigili in posizione utile per essere assunti devono invece sottoporsi ancora alle visite attitudinali e sanitarie ma non prima che sia conosciuto l’esito dei ricorsi presentati per presunte irregolarità nello svolgimento della prova di esame. Ieri ha firmato anche Tiziana Giardina dichiarata idonea per avere superato la prova d’esame ma che in un primo momento era stata dichiarata inidonea perché in stato di gravidanza.

La commissione ha tuttavia accolto i rilievi della Giardina che ha invocato l’articolo 37 della Costituzione che sancisce la parità di accesso a uomini e donne per gli incarichi pubblici. Inoltre è stato verificato che nel bando di concorso non è stata prevista alcuna clausola che impediva l’accesso ad una donna in stato di gravidanza.

Tiziana Giardina ha cominciato così la sua personale battaglia per far valere i propri diritti e non sentirsi discriminata come donna ed ieri ha avuto riconosciuto il suo diritto. Tiziana Giardina tuttavia non sarà utilizzata nei servizi di viabilità ma in ufficio proprio per la sua condizione fisica ed ieri ha firmato il suo contratto di assunzione. La giovane si è dichiarata risollevata per la risoluzione della sua vicenda personale che ha condotto anche e per nome di tutte le donne.