Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 504
RAGUSA - 02/05/2010
Attualità - Ragusa: migliaia di turisti in tutta la provincia, quasi un’ anticipazione dell’estate

Mare, musica e cultura per il ponte del 1° Maggio

Ha cominciato Ragusa con la Notte bianca, poi Pozzallo con le Notti Blù, a Sampieri la Sagra del Pomodoro Foto Corrierediragusa.it

Festa per tutti i gusti. Musica, gastronomia, mare, cultura, ecologia. Il fine settimana del primo Maggio è cominciato con il bel tempo che ha favorito le escursioni , le visite e le gite al mare ed in campagna. Sono state le località della costa ad essere prese d’assalto sin dal primo mattino visto che le condizioni atmosferiche sono state delle migliori.

Da Scoglitti a Marina Marza il traffico è stato intenso tra le dieci e mezzogiorno quando i vacanzieri si sono mossi a migliaia. Hanno vigilato polstrada, carabinieri, vigili urbani e guardia di finanza che hanno sorvegliato le strade di comunicazione con le località marine. Anche in campagna case aperte e grandi arrostite sotto i carrubbi e nei cortili; molte famiglie hanno scelto i parchi suburbani, la pineta di Sampieri, Mangiagesso, la forestale di S. Maria del Focallo hanno brulicato di famiglie che hanno attrezzato barbecue ed hanno sostato fino al tardo pomeriggio quando la temperatura è scesa di qualche grado.

Sulle spiagge ombrelloni aperti e primi bagni dappertutto; acqua del mare sui 20 gradi ma nessuno se ne è accorto di fronte al piacere del primo bagno; soprattutto gli stranieri che non hanno visto l’ora di assaporare le acque del Mediterraneo.(Nella foto: un gruppo di giovani olandesi in spiaggia a Sampieri)

A Marina di Ragusa è stato il pienone, a Sampieri la sagra del pomodoro ha attirato i visitatori ed i locali per un appuntamento ormai consolidato. Turisti a frotte nei centri storici di Ibla, Modica e Scicli; chiese e monumenti sono stati i più visitati ed i ristoranti hanno registrato un alto volume di affari. Poi in serata tutti a Pozzallo per il concerto della Pfm in piazza delle Rimembranze di fronte a migliaia di giovani e meno giovani che hanno ballato e cantato le canzoni di De Andrè fino a tarda notte.

Il lungo fine settimana è cominciato con la notte bianca di Ragusa che con i suoi quaranta eventi ha trasformato il centro storico di Ragusa superiore in un grande happening di musica,proiezioni video, spettacoli,animazione e degustazione.

La provincia di Ragusa si è presentata così, sbarazzina, allegra e pulita per questo primo fine settimana di maggio che è servito come anticipazione dell’estate che verrà.