Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 616
RAGUSA - 28/11/2007
Attualità - Ragusa - Dopo la stipula della convenzione tra amministrazione, Ato ambiente e la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti

Erogazione più veloce
degli stipendi per i dipendenti
di Ibleambiente

Previsto un progetto di rilancio dell’azienda Foto Corrierediragusa.it

E’ stata firmata stamattina a Palazzo dell’Aquila una convenzione che permetterà, per il futuro, di abbreviare il passaggio delle spettanze ai dipendenti di Ibleambiente. Con l’apposizione in calce al documento delle firme del sindaco Nello Dipasquale (nella foto), dell’assessore Giancarlo Migliorisi, del rappresentante del Consiglio di Amministrazione di Ibleambiente Pino Capuano e del presidente dell´Ato Ambiente Ragusa, Gianni Vindigni, si elimina un passaggio burocratico che permette di ricevere direttamente dall’Ente comunale gli stipendi per i dipendenti di Ibleambiente, eliminando, di fatto, un terzo passaggio dalla società d’Ambito Territoriale.

«Sono particolarmente soddisfatto del risultato ottenuto ? commenta il presidente del consiglio di amministrazione, Pino Capuano, subito dopo la firma della convenzione ? perché siano adesso nelle condizioni di poter abbattere i tempi burocratici. Stiamo continuando nel nostro programma di rilancio dell’azienda e questo atto rappresenta un passaggio importante per la realizzazione di ulteriori progetti per il miglioramento del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Intendo, altresì, - conclude Pino Capuano - ringraziare il lavoro di grande collaborazione svolto dal sindaco e soprattutto dall’assessore Giancarlo Migliorisi che, venendo incontro alle esigenze dell’azienda, hanno contribuito notevolmente allo snellimento dell’intera procedura.»